HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » salernitana » News
Cerca
Sondaggio TMW
Stadi in Serie B, sarebbe giusto riaprire le porte al pubblico?
  SI
  NO
  SI, ma tenendo un massimo di 1000 spettatori

SALERNITANA: troppa pioggia, trasloco forzato al Volpe. Le ultime

29.09.2020 13:30 di TS Redazione    per tuttosalernitana.com  
Fonte: il Mattino
SALERNITANA: troppa pioggia, trasloco forzato al Volpe. Le ultime
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com

Le prove tecniche di Coppa Italia cominciano sull'erba sintetica, per cause di forza maggiore. L'allerta meteo e l'abbondante pioggia caduta nelle ultime ore in città hanno costretto, infatti, la Salernitana a stravolgere il proprio programma di allenamento. La squadra granata ha dovuto trasferirsi ieri pomeriggio al campo Volpe, su fondo sintetico. Impraticabile il terreno di gioco nelle altre strutture solitamente frequentate, sotto osservazione il manto erboso dello stadio Arechi, da preservare.

LO SCENARIO Il campo Volpe, che è parte integrante dell'accordo Comune-Salernitana e che ha spesso ospitato in passato gli allenamenti della prima squadra, era diventato da qualche tempo la «casa» del settore giovanile. Veniva utilizzato dagli allenatori che si sono alternati alla guida dell'ippocampo soltanto per preparare partite da giocare in trasferta su erba artificiale, prima delle trasferte di Trapani, Chiavari, Castellammare di Stabia, con l'obiettivo di simulare le stesse condizioni di gioco, lo stesso rimbalzo del pallone. Stavolta si giocherà all'Arechi ma è stato necessario ovviare con allenamento fuori programma. Sul fondo sintetico, adduttori e flessori sono particolarmente sollecitati ma il Volpe, nelle ore dell'emergenza, è tornato utile a Castori. La sterzata alla logistica era stata comunicata domenica sera, mentre la pioggia inzuppava il campo del Mary Rosy e dell'ultimo Minuto. Dopo i tamponi effettuati da protocollo a 48 ore dal prossimo impegno agnostico contro il Sudtirol, turno di Coppa Italia che metterà in palio la sfida a Marassi contro la Sampdoria, i calciatori granata si sono trasferiti a Salerno, nella struttura fronte mare. Il cambio di programma - Salernitana in campo alle ore 14 - ha provocato lo slittamento dell'allenamento della Primavera alle ore 18 e lo spostamento delle sedute di lavoro di altri gruppi regionali.

I DANNI Inutilizzabile, invece, il campo del Mary Rosy: una tromba d'aria notturna ha divelto una tabella all'ingresso e una tettoia, i rami degli alberi hanno invaso uno dei campi d'allenamento e le raffiche di vento hanno danneggiato parte della recinzione ma anche piegato alcuni pali in ferro. Ieri mattina, nel centro sportivo di Pontecagnano Faiano, gli operai hanno ripristinato lo stato dei luoghi ma non è possibile al momento allenarsi perché c'è bisogno anche di far asciugare il terreno di gioco (uno dei tre, quello maggiormente utilizzato), ora ridotto ad un pantano. È al momento cantiere, invece, il primo terreno di gioco del Mary Rosy, quello più vicino all'ingresso: la Salernitana spenderà 160mila euro per rifare il drenaggio, portare nuove zolle, potenziare la recinzione. Ieri mattina sono scattate verifiche anche allo stadio Arechi. Il manto erboso ha retto all'onda d'urto della pioggia battente. In tribuna stampa, invece, si è staccata una doga. Mentre gli operai hanno effettuato ulteriori verifiche al nuovo gruppo elettrogeno (è stato acquistato, è in funzione già dalla precedente partita contro la Reggina), sono al lavoro anche i giardinieri. Un'altra ditta. «È un biliardo», ha ricordato spesso il co-patron Lotito riferendosi al terreno di gioco dell'Arechi.

LA MANUTENZIONE Da convenzione d'uso, prorogata fino al 31 dicembre in attesa di ridiscuterla e di ricalcolare anche il canone del 5,5% sugli incassi, se gli spalti saranno di nuovo accessibili al pubblico, la manutenzione del fondo di gara è a cura della Salernitana, che fino al 31 agosto si era rivolta alla ditta Tanci di Roma. Adesso c'è un'altra ditta che si occupa del taglio dell'erba, della tracciatura, dell'irrigazione. Il colore dell'erba al momento non è uniforme: ci sono alcune macchie marroni nei pressi della bandierina del calcio d'angolo, lato curva Sud. I tecnici hanno assicurato si tratti soltanto di variazioni cromatiche, legate alle alte temperature estive e alle operazioni di foratura cominciate in ritardo, perché l'ultima partita di campionato è stata disputata il 31 luglio. Al calpestio, però, il terreno di gioco si presenta compatto, non danneggiato.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Salernitana

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy