HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » salernitana » News
Cerca
Sondaggio TMW
REGGINA: COLPO MENEZ, POTRA' FARE LA DIFFERENZA?
  SI
  NO

SALERNITANA: un finale di stagione tutto da vivere

15.07.2020 19:30 di TS Redazione    per tuttosalernitana.com  
Fonte: il Mattino
SALERNITANA: un finale di stagione tutto da vivere
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com

L'attesa è tutta per gli eventuali playoff da disputare ad agosto, che diventerebbero i primi della Salernitana in Serie B nel corso della gestione Lotito-Mezzaroma, ma intanto prima di allora toccherà superare con più punti possibili tra le mani le prossime quattro partite in programma nel mese di luglio. Le ultime del campionato cadetto, ma che sembrano già avere il fascino dei playoff. Lo impone non solo il momento, ma soprattutto il valore dei prossimi avversari. Prima il Crotone in trasferta (venerdì 17 alle ore 21), poi l'Empoli allo stadio Arechi (venerdì 24 sempre alle 21), dopodiché spazio alla gara di Pordenone (lunedì 27, l'orario non è stato ancora stabilito) e infine alla sfida interna con lo Spezia (venerdì 31, anche in questo caso orario da stabilire). Quattro partite, quattro scontri diretti. Uno più importante dell'altro. Che decreteranno il futuro della Salernitana. Trecentosessanta minuti durante i quali tutto potrà ovviamente accadere. Ma questa volta sarà la squadra di Gian Piero Ventura a decidere il proprio destino. Certo a Crotone non si andrà per giocarsi qualcosa di ancora più importante come sperava l'ex ct della Nazionale all'inizio del post lockdown, ma la gara dell'Ezio Scida inciderà comunque tanto sulla classifica dei granata. E non solo.

LE AVVERSARIE Dopo trentaquattro giornate la forbice in zona playoff continua a essere strettissima. Dalla terza all'ottava posizione ci sono lo Spezia (56 punti), il Pordenone (55), il Frosinone (52), il Cittadella (52), la Salernitana (50) e l'Empoli (48) in appena otto punti. Senza dimenticare che alle spalle, con la voglia di voler provare a rubare il posto a qualcuno, ci sono invece il Chievo Verona e il Pisa a quota 47. Inevitabile quindi immaginare che per pensare ai veri playoff ci sarà (chissà) tempo nelle prossime settimane, oggi conta esclusivamente concentrarsi sulle ultime quattro partite. Che lo spettacolo, quindi, abbia inizio. Un grande spettacolo. Che sulla carta impone alla Salernitana il calendario più difficile, ma di conseguenza anche la possibilità di non dipendere dagli altri. Quattro scontri diretti da vivere come se non ci fosse un domani, perché quel domani ci potrà essere solo se Djuric e compagni usciranno indenni da quella che sembra essere quasi una Royal Rumble in stile wrestling. Già, una sorta di tutti contro tutti. Decisamente meno complicato, almeno sulla carta, è il calendario dello Spezia, attuale terza forza del campionato cadetto: Venezia in casa, Cremonese in trasferta, Virtus Entella in casa e poi in chiusura la già citata gara dell'Arechi.

Prima di affrontare i granata alla penultima, il Pordenone invece affronterà inizialmente il Cosenza sul proprio campo e poi l'Ascoli in trasferta, dopodiché in chiusura sarà la volta della trasferta di Cremona. Al Frosinone, probabilmente, toccherà invece il programma meno complicato. Nel prossimo weekend sarà di scena a Pescara, poi affronterà un Benevento ormai con la testa alla Serie A e un Crotone che alla penultima potrebbe pensare esattamente alla stessa cosa. In chiusura, poi, turno casalingo con il Pisa. Non grida vendetta neppure il Cittadella, che ha più di una chance per rimediare al brutto ko di Salerno di lunedì scorso. In sequenza i veneti affronteranno Ascoli (casa), Chievo (trasferta), Venezia (casa) ed Entella (trasferta). Proprio i liguri saranno i prossimi avversari dell'Empoli che, come molte dirette concorrenti dei granata, sembra ritrovarsi sulla propria strada solo qualche ostacolo: dopo l'Entella sarà la volta della sfida dell'Arechi, poi turno casalingo con il Cosenza e infine trasferta sul campo del già retrocesso Livorno. Inizierà al Menti di Castellammare, invece, il ciclo finale del Chievo Verona che proseguirà la scalata ai playoff al Bentegodi contro il Cittadella, a Benevento contro la capolista e infine contro il Pescara nel proprio stadio. Leggermente più complicato il cammino dell'altra inseguitrice, il Pisa di mister D'Angelo. Prima il Trapani in casa, poi il Cosenza in trasferta, a seguire l'Ascoli nuovamente all'Anconetani e per concludere il Frosinone in terra ciociara. Ventitré partite in totale, tutte importanti ma nessuna decisiva come le quattro che giocherà la Salernitana.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Salernitana

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy