HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
  HOME tb » salernitana » News
Cerca
Sondaggio TMW
SIETE FAVOREVOLI ALL'USO DEL VAR IN SERIE B?
  SI
  NO

SALERNITANA: in Veneto per sfatare il tabù Cittadella

05.12.2019 20:30 di Simone Caravano    per tuttosalernitana.com   articolo letto 12 volte
SALERNITANA: in Veneto per sfatare il tabù Cittadella
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com

A Cittadella per tornare alla vittoria e scacciare l’aria di crisi e delusione presente in questo periodo a Salerno. Questo deve essere il motto per giocatori e allenatore della Salernitana, per il match di Sabato tutto granata allo stadio Piercesare Tombolato. Certamente questa è l’intenzione, o meglio la speranza, ma sarà tutt’altro che semplice ottenere i tre punti contro una delle squadre più in forma di questo inizio stagione. Inoltre i precedenti in terra veneta non sono per nulla incoraggianti per la Salernitana, infatti le sfide in casa del Cittadella sono storicamente complicate e il più delle volte finite male per i granata di Salerno. Su 9 sfide totali giocate in Veneto, tra Serie B, Serie C e Coppa Italia, 5 sono state le vittorie della squadra di casa, 3 i pareggi e solo una volta la Salernitana è riuscita ad imporsi. Unica vittoria proprio nel primo precedente tra le due squadre, valevole però per la Coppa Italia. Quindi considerando gli altri otto precedenti, sette giocati in B e uno in C, la Salernitana non ha mai battuto il Cittadella in trasferta durante un campionato. La squadra veneta, dunque, è imbattuta in casa contro la Salernitana sia in Serie C sia in Serie B. Inoltre non tutte le sfide si giocarono sempre allo stadio Tombolato, ben 3 volte il match tra le due compagini granata si disputò allo stadio Euganeo di Padova e una volta al Tenni di Treviso. Dato davvero curioso è che la Salernitana nelle 5 sfide giocate nello stadio in cui si disputerà la sfida Sabato, il Piercesare Tombolato, non è mai riuscita ad ottenere neanche un pareggio, 5 partite e altrettante sconfitte. Dunque, un vero e proprio dominio quello della squadra di casa nei precedenti, confermato anche dalla supremazia nel numero totale dei gol segnati nelle 9 sfide giocate . Il Cittadella ha infatti realizzato in totale 15 reti contro le 9 invece segnate dalla squadra salernitana, di cui solo 3 al Tombolato. A comandare poi la classifica marcatori della sfida spicca il nome di un giocatore del Cittadella ma noto anche a Salerno, ovvero Gianluca Litteri con tre reti, seguito poi da Strizzolo con 2 e, sempre con 2 reti, da due giocatori della Salernitana, Di Michele e Arcadio.

Una vera e propria bestia nera, dunque, il Cittadella in Veneto per la Salernitana, eppure le sfide tra le due compagini non iniziarono male per i granata campani. Il primo precedente infatti, come già accennato all’inizio, risale alla stagione 2000/2001, in una gara valevole per la Coppa Italia che si giocò a Padova. La Salernitana riuscì ad imporsi, in quello che fin ora è l’unico precedente vittorioso, per 1-0 con gol di Di Michele. Sempre nella stessa stagione ci fu il primo match nella serie cadetta, che vedeva di fronte il neopromosso Cittadella contro una Salernitana già da qualche anno in B invece. Il match, giocato ancora a Padova per via della ristrutturazione del Tombolato non ancora pronto per la Serie B, terminò 1-1 e per la Salernitana segnò ancora Di Michele. Il precedente dell’anno successivo fu forse quello più spettacolare di tutti e uno dei match più belli della storia della Serie B. Sulla panchina dei granata di Salerno sedeva Zeman mentre su quella dei granata veneti Glerean, dunque due allenatori votati al calcio offensivo e spettacolare. Proprio per la presenza di questi due tecnici teorici del calcio offensivo, la sfida terminò addirittura 4-4, con grande protagonista per la Salernitana Arcadio che realizzò due reti. Ancora oggi questo pareggio con otto gol è uno dei soli cinque pareggi con così tante segnature, da quando si assegnano i tre punti in serie B. Le due squadre torneranno poi ad affrontarsi nella stagione 2005/06, nell’unico precedente del campionato di Serie C. Questo fu il primo match giocato allo stadio Tombolato e coincide anche con la prima sconfitta della Salernitana a Cittadella, con il risultato di 2-1 per la squadra di casa. Tre stagioni dopo, nel 2008/2009, le due compagini tornano a sfidarsi stavolta per un match valevole per il campionato di Serie B. La sfida però non si giocò allo stadio Tombolato, non ancora pronto per la B, ma a Treviso e terminò con un pareggio a reti inviolate. Arriviamo così agli ultimi quattro infausti precedenti per la Salernitana, tutti valevoli per il campionato di B e tutti terminati con una sconfitta. Il primo di questi quattro ci fu nella stagione 2009/10, anno poi della retrocessione per i granata di Salerno. Questa fu la prima sfida ufficiale di Serie B giocata allo stadio Tombolato e vide appunto la Salernitana perdere di misura per uno a zero. Arriviamo così alla stagione 2016/17, anno in cui Salernitana e Cittadella tornano ad incontrarsi al Tombolato in Serie B. In quell’ occasione il match terminò 2-0 per i granata veneti, con doppietta dell’ex Litteri. Litteri che anche nella stagione successiva segna il gol del 2-1 e condanna alla sconfitta la Salernitana, fermando una striscia di 12 risultati utili consecutivi della squadra campana. L’ultimo precedente risale al Dicembre della scorsa stagione di Serie B, in cui il Cittadella si impose per 3-1 e mandò in crisi la Salernitana, che infatti dopo quel match collezionò ben 3 sconfitte. Dunque i precedenti non sorridono assolutamente alla Salernitana, ma per la legge dei grandi numeri prima o poi qualcosa dovrà succedere per ribaltare questa statistica negativa. E questo è quello che sperano tutti i tifosi granata per il match di Sabato allo stadio tabù Piercesare Tombolato.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Salernitana

Le più lette
   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy