HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
  HOME tb » salernitana » News
Cerca
Sondaggio TMW
SIETE FAVOREVOLI ALL'USO DEL VAR IN SERIE B?
  SI
  NO

FABIANI: "Sento la proprietà ogni giorno, dobbiamo incontrarci e insieme faremo il punto"

26.06.2019 12:00 di Antonio Siniscalchi    per tuttosalernitana.com   articolo letto 24 volte
Fonte: La Città
FABIANI: "Sento la proprietà ogni giorno, dobbiamo incontrarci e insieme faremo il punto"
© foto di Nicola Ianuale/TUTTOmercatoWEB.com

"In sei giorni si può anche morire". Ironico e un po’ fatalista, Angelo Fabiani traccia la linea mentre continua a percorrere da equilibrista il filo che si va via via sempre più assottigliando. "C’è bisogno di un incontro a Roma per chiarire diversi aspetti", la battuta serafica del dirigente con alle spalle nove campionati da direttore generale della Salernitana. Il suo contratto è lì, con scadenza il prossimo 30 giugno e che il mancato rinnovo permette di individuarlo come indiziato nella rifondazione in qualche modo preannunciata da Marco Mezzaroma. Il co-patron, dall’alto del Castello Arechi, in mattinata aveva raccontato la propria delusione per l’annata sportiva chiusa con la salvezza arrivata grazie al rigore di Di Tacchio a Venezia, ammettendo di «aver fatto un’analisi che porterà a delle conseguenze», management incluso. Angelo Fabiani lunedi era a Roma, probabilmente in attesa d’incontrare Claudio Lotito, ma pronto a far ritorno a Salerno in attesa di far chiarezza sul proprio futuro. "Stiamo continuando a lavorare, c’è ancora tanto da fare - la chiosa del ds, che poi svela -. Come sempre ho sentito sia Lotito che Mezzaroma, ora vedremo quando incontrarci per fare un punto della situazione".

Fabiani prova a lanciare il proprio sguardo oltre il 30 giugno, specificando di non sentirsi al centro delle parole di Mezzaroma. Se fosse così ecco che il mirino cadrebbe sull’indiziato numero due, quel Leonardo Menichini che in realtà un contratto fino al 2020 lo avrebbe già in tasca, figlio di quella clausola di rinnovo automatico in casa di salvezza. A sorpresa l’epurato potrebbe essere il tecnico di Ponsacco, che tra le righe nei giorni di festa per il Centenario aveva tenuto chiusa la bocca davanti a chi chiedeva della riconferma, facendosi scappare qualche sorriso sornione. Il tecnico, ora in vacanza nel Cilento, aveva anche già fatto un sopralluogo a San Gregorio Magno, meta scelta per il prossimo ritiro estivo. Un futuro tutto da scrivere, dunque, quando all’inizio della nuova stagione sportiva mancano poco meno di tre settimane, oltre ai tanti nodi riguardanti la rosa in essere tutti da sciogliere. A partire dagli ingaggi pesanti dei vari Rosina, Signorelli e Schiavi, già al centro di discussioni per un possibile addio nel loro ultimo anno di contratto con il club granata. Poi sarà tempo di pensare agli acquisti, con l’ambizione di costruire gran parte dell’organico già nelle ultime battute di luglio, quando la Salernitana esordirà davanti ai propri tifosi nel triangolare “Carmine Rinaldi” con Bari e Reggina, in programma il prossimo 31 luglio. Poi ci sarà da attendere per l’esordio ufficiale, con la Coppa Italia che vedrà i granata protagonisti nel weekend fra l’8 e il 9 agosto, antipasto del debutto in campionato in programma tra il 24 agosto.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Salernitana

Le più lette
   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy