HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » pordenone » In Copertina
Cerca
Sondaggio TMW
Serie B: giusto rinviare le ultime due gare?
  Si
  No

Pordenone Calcio: Ramarri al lavoro. Si avvicina il calciomercato

29.12.2021 08:36 di Redazione TuttoPordenone    per tuttopordenone.com  
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa

Non è facile lavorare senza un obiettivo o con un obiettivo oggettivamente lontano come stanno facendo i ramarri al De Marchi che, come tutte le altre compagini di serie B, non scenderanno in campo per giocarsi una partita vera sino al 16 gennaio quando ospiteranno al Teghil il Lecce per l’ultima gara del girone di andata che nel calendario originale era fissata per il 26 dicembre. A bloccare tutto è stato il diffondersi dei contagi da Covid 19 nei gruppi squadra delle società di serie B. Al momento sarebbero otto le formazioni nelle quali sarebbero stati riscontrati casi di Covid. Si tratterebbe di Alessandria, Como, Cremonese, Monza, Spal e Vicenza alle quali ieri si sarebbero aggiunte pure Benevento e Reggina. Il Pordenone non figura nella lista, ma anche il sodalizio neroverde fra il 10 e il 19 dicembre scorsi aveva comunicato, senza far nomi, di aver riscontrato casi di positività all’interno del gruppo squadra. Proprio per il preoccupante diffondersi del Covid 19 Mauro Balata ha convocato d’urgenza la scorsa settimana l’assemblea di Lega B in videoconferenza per decidere cosa fare. La stragrande maggioranza dei presidenti ha riconosciuto l’esistenza del problema e ha votato il rinvio delle gare in programma in questo fine dicembre a metà gennaio.

“Abbiamo avuto un problema con la Variante Omicron – ha detto nel corso di un’intervista a Sky Sport il presidente della Lega B -. Ci siamo confrontati con le società e deciso il rinvio a larga maggioranza”.

Contrarie sarebbero stati i rappresentati di tre sodalizi: Perugia, Ternana e Reggina. Decisamente favorevole si è dichiarato Mauro Lovisa.

“L’assemblea – ha dichiarato infatti – ha preso la decisone più sensata e logica a tutela della salute generale e a garanzia della regolarità del campionato”.

All’allenamento di ieri al De Marchi erano assenti El Kaouakibi, Mensah e Sabbione. Hanno svolto lavoro differenziato anche Chrzanowski, Falasco, Valietti e Ciciretti. Resta da capire chi effettivamente ha qualche problema e chi invece figura nella lista dei giocatori in procinto di lasciare il Pordenone perché non avrebbe accettato la filosofia del lavoro di stampo friulano tanto cara a re Mauro.

Oggi i neroverdi si alleneranno agli ordini di Bruno Tedino e del suo staff al mattino con inizio alle 10. Da domani inizierà il periodo di riposo che durerà sino al 5 gennaio quando riprenderà la preparazione in vista del match con il Lecce del 16 gennaio al Teghil con inizio alle 16.15 e quello di sabato 22 gennaio al Renato Curi di Perugia, sempre alle 16.15, per la prima giornata del girone di ritorno, giorni in cui il mercato invernale di questo campionato sarà in piena attività. La finestra di gennaio 2022 si aprirà infatti il 3 gennaio e verrà chiusa soltanto il 31 gennaio. I tifosi sono curiosi di sapere con quale organico il Pordenone affronterà gli ultimi quattro mesi di questa travagliata stagione e se il beato Bruno da Corva riuscirà a compiere il miracolo annullando il divario di 12 lunghezze dalla zona salvezza o quanto meno quello di otto dalla zona playout per poi giocarsi la permanenza in cadetteria negli spareggi.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Pordenone

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy