HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » pordenone » In Copertina
Cerca
Sondaggio TMW
VAR in Serie B dal girone di ritorno, sareste d'accordo?
  SI
  NO

Pordenone Calcio, Tedino: "I Ramarri sono da play-off!"

23.10.2020 08:31 di Redazione TuttoPordenone    per tuttopordenone.com  
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa

“La Reggina è la squadra più esperta del lotto di questo campionato. Non va assolutamente sottovalutata”.

L’avviso arriva direttamente da Bruno Tedino, uno dei tecnici più amati dal popolo neroverde. La sua Virtus Entella ha già affrontato i calabresi a Chiavari alla seconda di campionato. Il match si è concluso sull’1-1 in virtù dei gol di Crisetic per gli amaranto e di Mancosu per i padroni di casa.

“Domenico Toscano (tecnico dei calabresi, ndr) contro di noi ha schierato un 3-4-1-2 che ha giocato con grande ritmo avvalendosi di giocatori di sicuro affidamento – continua nella sua disamina Tedino – quali gli attaccanti German Denis (centravanti, ndr), Jeremy Menez, ala destra e Mario Sitium (ala sinistra proveniente dallo Spezia promosso in serie A). Alle loro spalle opera il trequartista Nicola Bellomo. In difesa si avvale di Thiago Cionek e Giuseppe Loiacono, gente che chiude bene gli spazi”.

Nel complesso però la Virtus, pur priva di giocatori importanti come Rodrigo, Schenetti, Settembrini, Nizzetto, Morra e l’ex ramarro Mazzocco e in inferiorità numerica per l’espulsione di Crimi è comunque riuscita ad agguantare il pareggio al 90’ su calcio di rigore procurato e trasformato da Mancosu concretizzando la filosofia del “mollare mai” tipica di Tedino. Nonostante tutti problemi avuti la Virtus dopo tre giornate di campionato ha tre punti come il Pordenone.

“Non significa nulla – garantisce Bruno -. La Virtus ha come obiettivo la permanenza in categoria e la crescita dei giovani inseriti in rosa”.

Operazione quest’ultima che ha già dato i suoi frutti visto l’ingresso in squadra con buoni risultati di Borra, Petrucci e Koutsoupias.

“Ci stanno dando una grossa mano – conferma Tedino – in attesa del rientro degli assenti”.

Tedino vede per i ramarri un cammino decisamente diverso.

“Il Pordenone – giudica infatti - ha un organico importante. Siamo appena all’inizio di campionato. Strada facendo – è sicuro il tecnico di Corva di Azzano Decimo – i veri valori emergeranno e i neroverdi saranno ancora lassù a lottare almeno per i playoff. Il calendario non è stato generoso con loro. Hanno cominciato con due trasferte impegnative come quelle di Lecce (0-0) e Vicenza (1-1), poi hanno dovuto affrontare una corazzata come la Spal (3-3) nella prima nella loro nuova casa al Teghil di Lignano e lo scorso turno hanno dovuto far visita a un Cittadella (0-2) lanciatissimo”.

Proprio per questo con la Reggina l’appuntamento con la prima vittoria stagionale non può essere rimandato. Alla richiesta se ha qualche consiglio da dare a Tesser e ai suoi uomini Bruno Tedino risponde sorridendo.

“Tesser non ha certo bisogno dei miei suggerimenti – afferma -. Ha tutta l’esperienza e il know-how per preparare la squadra per il match con la Reggina e con tutti gli altri avversari. Non va scordato che l’organico neroverde è cambiato parecchio durante l’ultima finestra di mercato e in questi casi ci vuole tempo per amalgamare bene i nuovi con i vecchi. Tesser ci sta riuscendo. Io ho visto le partite al Menti di Vicenza e quella al Teghil di Lignano con la Spal e devo dire – conclude Tedino – che il Pordenone mi è piaciuto molto”.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Pordenone

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy