HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » pordenone » In Copertina
Cerca
Sondaggio TMW
SIETE FAVOREVOLI ALL'USO DEL VAR IN SERIE B?
  SI
  NO

Pordenone-Pescara, sarà una gara frizzante

24.01.2020 08:26 di Redazione TuttoPordenone    per tuttopordenone.com   articolo letto 17 volte

Domani finalmente si torna in campo. Alla Dacia Arena arriverà il Pescara (fischio d’inizio alle 15) e le parole lasceranno il campo al gioco.

E’ stata una settimana ricca di polemiche sia per i ramarri che per i delfini.

A Pordenone si è parlato tanto del rigore concesso a Frosinone dal signor Ivano Pezzuto ai padroni di casa per un fallo inesistente (come poi confermato dalle immagini televisive) di Gavazzi su Brighenti. Penalty che ha permesso (palla calciata da Ciano, respinta da Di Gregorio, ma ribattuta in rete dallo stesso attaccante biancoazzurro) al Pescara di agguantare il pareggio scatenando la reazione di Mauro Lovisa in sala stampa del Benito Stirpe.

A Pescara invece hanno tenuto banco le dimissioni di Luciano Zauri dopo la sconfitta (1-2) subita all’Adriatico a opera della Salernitana. Il presidente della società abruzzese ha immediatamente promosso in prima squadra Nicola Legrottaglie, tecnico della Primavera. Il tifo biancoazzurro però è insorto pretendendo un tecnico più esperto e collaudato. A Udine domani sulla panca biancoazzurra siederà l’ex nazionale azzurro, ma all’inizio della settimana entrante a Pescara dovrebbe arrivare Luigi Di Biagio. L’umore del popolo biancoazzurro è ai minimi storici. Non è piaciuta la scelta di affidare la panchina a Nicola Legrottaglie, ritenuto inesperto per guidare i delfini lontano dalla zona rischio. Attualmente il Pescara occupa la dodicesima posizione in classifica a quota 26, frutto di 7 vittorie (compreso il 4-2 rifilato ai neroverdi all’andata), 5 pareggi e ben 8 sconfitte. Ad esprimere lo stato d’animo degli ultrà biancoazzurri sono stati i Pescara Rangers 1976 che hanno rilasciato un pesante comunicato.

“Adesso basta – si legge nella nota -. La misura è colma. Abbiamo apprezzato il gesto del signor Zauri di farsi da parte, ma è giunto il momento di dire la nostra. Basta con le scommesse. Il Pescara non è il giocattolo di nessuno e non si può andare avanti sperando solo nella fortuna. Qui – ecco il loro invito - ci vuole un allenatore esperto della categoria, che spazzi ogni alibi a chi scende in campo indossando i nostri colori".

I Rangers si rivolgono poi direttamente ai giocatori:

“Vi abbiamo applaudito anche quando non lo meritavate. D’ora in poi – tuonano - non vi perdoneremo più nulla".

Questo il clima che si respira a Pescara alla vigilia del match che i biancoazzurri, con Legrottaglie in panca, affronteranno alla Dacia Arena. Il tutto porta a prevedere una partita piuttosto frizzante.

L'articolo completo su www.gazzettino.it


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Pordenone

Le più lette
   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy