HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » pisa » Flash news
Cerca
Sondaggio TMW
Serie B: giusto rinviare le ultime due gare?
  Si
  No

CdS: "Tabanelli: 'Pisa esperienza bellissima, Gattuso grandissimo allenatore. Lecce nel cuore, l'apice della mia carriera'"

11.12.2021 11:57 di Marco Lombardi   
Tabanelli
Tabanelli
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Al Corriere dello Sport ha parlato Andrea Tabanelli, centrocampista ai margini della rosa del Frosinone e doppio ex della partitissima Pisa-Lecce in campo oggi (ore 16.15) all''Arena Garibaldi':

IL MOMENTO. “Sto bene, mi sto allenando al massimo. E’ la prima volta che mi capita una situazione del genere, ma nella vita bisogna provare tutto. Lavoro duro sul campo perché ho voglia di farmi trovare pronto per gennaio. Non è facile però andare in campo tutti i giorni sapendo che non giocherai, soprattutto per uno come me”.

PASSATO NERAZZURRO. “Penso a Pisa e penso a Gattuso. E’ stata un esperienza bellissima. Sono arrivato in Toscana dopo un anno e mezzo in cui facevo fatica a riprendermi dopo un problema al piede. Li però ho trovato prima di tutto un grande uomo e un grandissimo allenatore: Gennaro Gattuso. Lui mi ha dato delle motivazioni incredibili e mi auguro che presto possa tornare in campo con il suo vice. Con lui abbiamo vinto i play off in una partita che non potrò mai dimenticare: la finale play off contro il Foggia”.

ESTASI GIALLOROSSA. “Lecce è stato l’apice della mia carriera. Quell’esperienza è nel mio cuore non solo per quello che ho vissuto al Via del Mare ma anche per quello che è successo fuori dal campo, la nascita di mia figlia, i tanti amici incontrati, i compagni di squadra, il mister, il presidente; è stato tutto perfetto. Ho un rapporto con la piazza unico e quando qualcuno ancora oggi mi parla di Lecce mi esce lo sguardo a cuoricino”.

LA SFIDA. “Una grande lotta. Si affrontano due organici attrezzati per lottare in vetta. Il Lecce, personalmente me lo aspettavo in corsa per uno dei primi due posti, perché il direttore Corvino ha costruito un organico di altissimo livello. Il Pisa invece ha avuto una grande partenza e grazie a quello slancio sta costruendo una stagione importante e ci sono tutti i presupposti per combattere fino alla fine per un risultato importante che una piazza come Pisa merita”.

UOMINI CHIAVE. “Se avesse giocato avrei detto senza ombra di dubbio Coda, che a mio avviso è uno dei migliori attaccanti che si siano visti in B negli ultimi anni. Dire un singolo nel Lecce non è facile, ma ci sono elementi che danno grande solidità come Majer e Lucioni. Nel Pisa, oltre al sorprendente Lucca c’è anche Masucci che è un giocatore che a gara in corso può essere molto pericoloso”.

MAJER E LUCIONI.“Sono incredibili! Zan è arrivato all’improvviso e in un attimo si è imposto, corre 90 minuti è un grande incontrata ma ha anche ottime giocate. Lo “zio” Lucioni è un top player, basta uno sguardo per darti la carica”.

SE CHIAMASSE STICCHI. “Vengo di corsa! Il presidente ha il mio numero, può mandarmi il contratto in bianco io lo firmo senza vedere la cifra, può mettere anche zero! Tornerei comunque”.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Pisa

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy