HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
  HOME tb » perugia » Primo piano
Cerca
Sondaggio TMW
SIETE FAVOREVOLI ALL'USO DEL VAR IN SERIE B?
  SI
  NO

Serie B, Perugia-Cosenza 2-2: umbri avanti due volte e rimontati

09.12.2019 23:15 di Marco Lombardi   
Riviere
Riviere
© foto di Andrea Rosito

Nel monday night della 15a giornata di Serie B Perugia e Cosenza si spartiscono la posta al termine di una gara ricca di emozioni. Pronti via e Rosi disegna un cross velenoso dalla destra smanacciato da Perina in corner. Il Cosenza fatica ad uscire dal guscio, quasi intimorito dall'avvio arrembante dei padroni di casa, che sfondano sistematicamente a destra. Il predominio territoriale del Perugia viene premiato al quarto d'ora: calcio piazzato, Iemmello svetta altissimo e incorna; la palla incoccia il palo e carambola sui piedi del bomber calabrese, che non ha alcuna difficoltà a ribadire in rete. Insistono gli umbri. Al 23' Capone arma il destro dal limite, palla che sorvola la traversa. Quattro giri di orologio e ancora Capone coglie il montante con uno scavetto. Si salva Perina. Cosenza in balia delle folate offensive del Perugia, che ogniqualvolta varca la trequarti dà l'impressione di poter fare male. Braglia non gradisce e, visibilmente irritato dalla condotta di gara dei suoi, sconfina nervosamente fuori dall'area tecnica. Il primo squillo dei calabresi arriva al 44' con Riviere, la cui girata al volo è pretenziosa e sbilenca. Squadre negli spogliatoi con i padroni di casa avanti di un gol. Cosenza non pervenuto. Le reprimende di Braglia sortiscono effetto e, al rientro in campo, i Lupi acciuffano subito il pareggio: conclusione a giro di Pierini rintuzzata dalla retroguardia biancorossa; sulla palla si fionda di gran carriera Sciaudone, il cui destro terrificante s'infila in buca d'angolo. Prende coraggio il Cosenza, che alza il baricentro. Stenta a riorganizzarsi il Perugia. Al 52' Bittante pennella per Litteri, la cui capocciata però non impensierisce Vicario. Proprio nel momento migliore dei Lupi, il Perugia si riporta in vantaggio. Gol rocambolesco di Falasco che, sugli sviluppi di un corner, infila Perina. Galeotta la deviazione col braccio del difensore biancorosso, non ravvisata dall'arbitro, che scatena le vibranti proteste dei calabresi. Ne fa le spese Perina, ammonito. Veemente la reazione del Cosenza. Al 69' Baez scodella in area per Riviere, la cui zampata fulmina Vicario e ristabilisce la parità. La gara s'infiamma, le squadre non si risparmiano e premono a caccia della vittoria. Girandola di cambi: dentro Fernandes e Melchiorri per Capone e Nicolussi Caviglia nel Perugia; D'Orazio e Greco per Legittimo e Pierini nel Cosenza. Trema il 'Renato Curi' all'84': gran botta di D'Orazio e colpo d'ali monumentale di Vicario, che disinnesca. Chiude in avanti il Cosenza, che all'88' sfiora il colpaccio con Bruccini la cui conclusione a botta sicura è provvidenzialmente murata dalla difesa. Respira il Perugia. Nel recupero c'è anche il tempo per l'espulsione di Dragomir, reo di aver rifilato una testata ai danni di Machach. Finisce 2-2. Frena il Perugia, che scivola al quinto posto, a quota 23, a pari merito col Frosinone; un passettino in avanti per il Cosenza, che aggancia la Juve Stabia a 14.                   


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Perugia

Le più lette
   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy