HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » perugia » Primo Piano
Cerca
Sondaggio TMW
REGGINA: COLPO MENEZ, POTRA' FARE LA DIFFERENZA?
  SI
  NO

"Dobbiamo chiedere scusa agli arbitri, ma siamo una squadra mediocre e dobbiamo salvarci"

07.07.2020 14:09 di Redazione Perugia24.net    per perugia24.net  

Dopo l'intervista di ieri, queste la parole del presidente del Perugia, Massimiliano Santopadre sulla stampa cartacea. Qui l'intervista a La nazione di Francesca Mencacci. E' infuriato con i suoi giocatori per alcuni atteggiamenti che hanno messo la squadra in difficoltà. Le nove espulsioni dirette di questo campionato sono un record negativo, un traguardo di cui non vantarsi. Alla luce dei fatti, il presidente biancorosso vuole chiedere scusa agli arbitri per il comportamento tenuto dalla squadra e anche dai suoi dirigenti. Perché Santopadre ne ha per tutti. «Anche Goretti che deve ricordarsi di essere un dirigente e non un tifoso».

Questo nervosismo ha contribuito a portare ad una situazione di classifica preoccupante a sei giornate dalla fine.

«Dobbiamo salvarci, siamo una squadra mediocre».

Presidente è preoccupato per la classifica? «Sono preoccupatissimo perché a questo punto dobbiamo solo pensare fare punti per conquistare la salvezza. Perché questa squadra ci ha dimostrato che non può pensare ad altro. Ora i calciatori devono giocare per il club, per me, per loro stessi, devono tirare fuori orgoglio e dignità, perché una stagione storta può cambiare anche il loro futuro. La loro fortuna è che le ultime gare saranno le più ricordate e possono rimettere a posto una stagione disgraziata. Che subentri l’umiltà».

È arrabbiato per quanto accaduto nelle ultime partite?

«Certi atteggiamenti sono figli dei giocatori che abbiamo, quando un giocatore non riesce a trovare equilibrio nel suo lavoro non lo ha neppure nel rapporto con gli arbitri. Ora io chiedo scusa alla classe arbitrale, perché non mi era mai successo di trovarmi in una situazione del genere. Abbiamo collezionato nove espulsioni per proteste e insulti. Giuste o ingiuste, qualcosa è stato detto. Ora sarò molto cattivo, gli ultimi tre saranno multati. Domani (oggi, ndr) parlerò con la squadra e comunicherò i provvedimenti che attuerò».

Però c’è anche da dire che qualche arbitraggio ha lasciato qualche perplessità. «Io dico che nessuno ce l’ha con il Perugia. Il rigore su Buonaiuto per me non c’era. E aggiungo che se hanno tutta questa voglia di strillare non insultassero l’arbitro, piuttosto pensassero a chiamarsi tra di loro, tra i reparti. Tutta questa presunzione dobbiamo togliercela, perché non siamo nessuno, siamo solo un anello dell’ingranaggio. Ma certi atteggiamenti devono partire dall’alto, perché se Goretti insulta, loro si sentono autorizzati a fare altrettanto, e se mandano fuori Goretti non succede nulla, mentre se cacciano un giocatore perdiamo come è successo. Poi certo, qualche errore lo avranno anche commesso, ma comunque ci hanno concesso dieci rigori».

E...?

«Siccome siamo una squadra a caccia di alibi alla fine non sappiamo più con chi prendercela, Falzerano ha sbagliato, in campo soprattutto nell’insultare l’arbitro. Questa situazione è inaccettabile, è vergognosa, così retrocediamo, perché nove espulsioni dirette è da fuori di testa. Dobbiamo chiedere scusa agli arbitri per i nostri comportamenti».

Questa squadra ha la forza per riprendersi?

«È ufficiale, siamo mediocri. Il campo dice questo. I responsabili di questa disfatta siamo io e Goretti, possiamo anche cambiare sette allenatori, non cambierebbe nulla. Perché abbiamo troppi problemi, i giocatori forti o hanno problemi fisici o altri problemi. Dobbiamo fare cinque punti, abbiamo sei partite contro squadre che sono dietro di noi. Servono orgoglio e dignità per tirare su la testa».

Ha sciolto le riserve sul futuro di Cosmi per la prossima stagione?

«Ad oggi questo allenatore è ingiudicabile. Se vogliamo parlare di calcio, nelle ultime quattro-cinque partite ho visto miglioramenti, sto vedendo un’altra squadra, anche per quanto riguarda le occasioni da gol. Vorrei essere ottimista, possiamo uscirne solo se smettiamo di essere egoisti. Mi aspetto una reazione forte».

Il Pescara ha cambiato allenatore…

«Per noi non è una buona notizia».


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Perugia

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy