HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » perugia » News
Cerca
Sondaggio TMW
REGGINA: COLPO MENEZ, POTRA' FARE LA DIFFERENZA?
  SI
  NO

Ancora polemiche... "Ma perchè Città di Castello e l'Ata Valle del Tevere sono state escluse dalla campagna della Regione?"

26.05.2020 15:30 di Redazione Perugia24.net    per perugia24.net  

“La campagna promozionale “Umbria, Bella e sicura” pagata dalla Regione per promuovere l’ Umbria che riparte e in onda sulle principali emittenti nazionali ( Rai, Mediaset, La 7 e Sky), si dimentica di Città di Castello e dell’Alta Valle del Tevere. un territorio sicuro con un patrimonio culturale e ambientale compatibile per natura con i nuovi trend legati all'accoglienza turistica e al rispetto delle norme anti contagio; zona confine che potrebbe beneficiare di quel turismo di vicinato ritenuto provvidenziale nella ripartenza.” Da questa premessa ha preso spunto l’interrograzione presentata dai consiglieri comunali Pd, Mirko Pescari (capogruppo), Letizia Guerri e Massimo Minciotti nel chiedere alla giunta tifernate di sollecitare la Regione Umbria a ripensare la campagna di promozione “Umbria Bella e sicura” includendo Città di Castello e tutti i Comuni dell’Alta Valle del Tevere. “Città di Castello così come l'intera Alta Valle del Tevere è una zona in linea con l'andamento della curva epidemiologica regionale e pertanto sicura, zona peraltro di confine facilmente raggiungibile dalle Regioni limitrofe; turismo per altro quello così “di vicinato“ ritenuto essenziale nella ripresa del settore turistico-ricettivo. “La Regione Umbria ha varato la nuova campagna promozionale turistica per l'estate  “Umbria, bella e sicura” – proseguono Pescari, Guerri e Minciotti - un invito a visitare una terra ricca di bellezze artistiche e architettoniche, piccoli borghi, spazi incontaminati, sentieri e cammini, in bici o a piedi senza dimenticare l'offerta enogastronomica . La nostra Regione affida quindi la sua immagine più attraente a spot Tv in onda da domenica 17 maggio nelle più importanti emittenti televisive  con una programmazione su Rai, Mediaset, La 7 e Sky.” “Città di Castello non solo è il quarto Comune dell'Umbria, non solo si trova strategicamente in una posizione ottimale in quanto (come tutta l'Alta Valle del tevere) è di fatto una zona di confine ma è cuore pulsante del patrimonio culturale e turistico regionale. Unica città rinascimentale in Umbria, sede della seconda collezione di opere d'arte regionale dopo la Galleria nazionale di Perugia (Pinacoteca Comunale), del più grande museo d'artista d'Europa, i Musei Burri che rende la città  polo unico e riferimento dell'arte contemporanea in tutta Italia, ma non solo, al rande patrimonio culturale e museale esistente, si aggiunge  nel 2020 il Cinquecentenario di Raffaello. La rilevanza della città nella formazione del pittore, le opere qui create che risiedono ora nei più importanti musei del mondo così come in città, il ruolo centrale degli eventi che avranno luogo a Città di Castello (fulcro del cinquecentenario raffaellita in Umbria)  nella programmazione delle iniziative legate al Cinquecentenario di Raffaello, fanno ben comprendere fra gli altri elementi già ben noti, il peso e la notorietà  del contenuto culturale di questa città.  Un tessuto cittadino che ha sempre potuto contare su una molteplicità di iniziative e di offerte turistiche che si stanno  rimodulando in funzione delle norme anti contagio. Una realtà  che si inserisce all'interno di una vallata in cui ogni singolo Comune è  connesso  ai territori confinanti. Un'offerta turistica unica quella dell'Alta Valle del Tevere  all'interno del patrimonio regionale: un patrimonio culturale ricco di sfaccettature che si inserisce in un patrimonio ambientale e paesaggistico dall'elevata capacità attrattiva. Soprattutto un 'offerta  imperniata sulla grande operosità di operatori del settore culturale, turistico, alberghero ed extra alberghiero e della ricettività che nonostante le difficoltà si stanno attivando per accogliere  in sicurezza i visitatori”. “Abbiamo appreso che a seguito della messa in onda degli spot legati alla campagna promozionale sopracitata, non appare alcuna immagine del nostro comune così come dell'intera Alta Valle del tevere nonostante le parole dell'Assessore alla Cultura e al turismo Paola Agabiti che descrive gli spot di “Umbria Bella e sicura” come:  “immagini che rappresentano i punti di forza di una terra accogliente e tutta da scoprire”. Nessun riferimento o immagine è stata dedicata  al comune di Città di Castello e l'Alta Valle del Tevere che quanto pare ad oggi, è stato dimenticato dalla Regione Umbria”. 


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Perugia

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy