HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » perugia » News
Cerca
Sondaggio TMW
CAMPIONATO: SAREBBE GIUSTO TERMINARE QUI LA STAGIONE?
  SI
  NO

La situazione dei contagi nei comuni dell'Umbria

27.03.2020 13:22 di Redazione Perugia24.net    per perugia24.net  

Gli amministratori pubblici e i medici continuano ad essere tra le persone più a rischio. Scrive Michele Nucci su La Nazione che ieri il sindaco di Spello, Moreno Landrini, è stato ricoverato in ospedale dopo aver manifestato sintomi influenzali acuti. Ieri sera non si sapeva ancora se era positivo al Coronavirus, ma il timore è elevato. Nei giorni scorsi era risultato positivo il primo cittadino di Valtopina, Lodovico Baldini. E ieri purtroppo è stata registrata la ventesima vittima in Umbria: si tratta di una donna di 89 anni di Città di Castello che era stata ricoverata d’urgenza a Perugia. E’ la sesta vittima nel comune tifernate, il più colpito per numero di morti in tutta l’Umbria. Ed è invece Gualdo Cattaneo il comune più a rischio per il coronavirus. Poi ci sono San Gemini, Città della Pieve e Valfabbrica. Tutti comuni tra i cinque e i settemila abitanti, che hanno fatto registrare un numero di positivi al Covid 19 superiore a 2 persone ogni mille abitanti. In queste piccole realtà ci sono stati piccoli focolai che per adesso sembrano siano sotto controllo. A Gualdo è da ricondurre ad una festa di laurea; Città della Pieve è stato poi uno dei primissimi territori umbri in cui si è diffuso il virus e che ha fatto anche registrare una vittima. A Valfabbrica a essere colpita è stata invece una farmacista. Tra le grandi città quella con il numero relativo più alto di contagiati è Orvieto: tutta colpa a quanto pare, di un piccolo focolaio che si è diffuso dopo un Festival a cui avrebbero partecipato anche un paio di persone provenienti da Milano. Città di Castello è invece la città con più vittime come detto e dove ieri c’è stato un incremento di contagi del 14,5%: ben sei su venti totali registrate in Umbria. Anche Perugia ne ha avute di meno (4), ma qui in numero assoluto sono 222 i casi positivi, un quarto di quanto ce ne sono in tutta l’Umbria: ieri ancora una volta l’aumento nel capoluogo è stato a doppia cifra e pari al 12 per cento. L’aumento più importante è stato a Corciano: da 16 malati di Covid si è passati a 25, con un più 24 per cento. Dai dati aggiornati a ieri sono saliti però a 802 le persone che risultano positive (92 in più di mercoledì): i guariti sono 8, di cui 5 residenti nella provincia di Perugia, 3 in quella di Terni. Risultano invece 12 clinicamente guariti che sono coloro che dopo aver presentato manifestazioni come febbre, rinite, tosse, mal di gola e, nei casi più gravi, polmonite con insufficienza respiratoria, diventano asintomatici, cioè clinicamente guariti, pur risultando ancora positivi. Tra gli 802 pazienti positivi sono ricoverati in 190, e di questi sono 46 quelli in terapia intensiva (tre in più di ieri): 21 nell’ospedale di Perugia, 16 a Terni, 7 a Città di Castello, 2 a di Orvieto. Le persone in osservazione sono 2.814.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Perugia

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy