HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » perugia » Curiosità
Cerca
Sondaggio TMW
CAMPIONATO: SAREBBE GIUSTO TERMINARE QUI LA STAGIONE?
  SI
  NO

Nel perugino oltre mille multati anche di oltre 500 euro! C'è chi non sa che non si può andare in due in auto

31.03.2020 18:33 di Redazione Perugia24.net    per perugia24.net  

Le forze dell’ordine, sotto il coordinamento del prefetto Claudio Sgaraglia, intensificano i controlli in tutto il territorio provinciale per evitare che le persone escano di casa senza motivo. Scrive Michele Nucci su La Nazione che dall’inizio della crisi sono state fermate infatti circa 29.000 persone, 1.107 delle quali sanzionate con super multe da 533 euro (pari al 3,8%), 28 denunciate per false attestazioni e 6 per violazione del divieto di allontanamento dalla propria dimora, perché in quarantena. Ma non solo: le attività e gli esercizi commerciali passati al setaccio sono stati circa 21.000, mentre i titolari sanzionati ammontano a 34 e le attività provvisoriamente chiuse sono state 6. E una giornata intensa è stata anche quella di domenica, visto che i soggetti controllati sono stati ben 1.600. Nei loro confronti in particolare sono state effettuate verifiche sulle autocertificazioni, per capire se le motivazioni per le quali erano in giro fossero legittime, secondo quanto prevede l’ultimo decreto legge sugli spostamenti legato naturalmente al Coronavirus. Su quelle 1.600 persone più del 5 per cento non aveva giustificato motivo per uscire: né urgenze, né motivi di lavoro, né tantomeno strette necessità. E infatti sono state 90 le violazioni nei confronti dei trasgressori oltre a cinque denunce. Anche per loro la sanzione sarà di 533 euro, visto che nel decreto in questione si va da un minimo di 300 a un massimo di 4.000 euro. Tantissimi anche gli esercizi commerciali messi nel mirino delle forze dell’ordine in tutta la provincia: circa 2.000, per 4 dei quali è stata avviata la procedura di sospensione dell’attività. Denunciata anche una persona perché ha fornito false generalità. E ieri a tal proposito si è svolta in videoconferenza una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduta dal prefetto. Nel corso dell’incontro, dopo l’analisi dei numeri, è stato ribadito «al fine di mantenere elevato il livello di attenzione, di rafforzare ulteriormente le attività di controllo». Il prefetto ha inoltre sottolineato che «una specifica attenzione viene costantemente riservata ai centri di accoglienza per stranieri, con riferimento ai quali, in stretto raccordo con i gestori, sono state adottate specifiche misure di prevenzione». Sempre ieri è proseguita anche l’attività giornaliera della polizia municipale che ha schierato ben otto pattuglie in tutta la città, nei quartieri e nei paesi più in periferia. Ben 67 gli autoveicoli controllati con relative autocertificazioni, ma in due casi nelle auto c’era più di una persona. E per questo sono scattati i relativi verbali nei confronti di due persone con tanto di sanzione da 533 euro. Il Dpcm infatti vieta – se non per motivi di urgenza o di necessità – di viaggiare in più di una persona all’interno dello stesso mezzo.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Perugia

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy