HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
  HOME tb » perugia » Primo Piano
Cerca
Sondaggio TMW
SIETE FAVOREVOLI ALL'USO DEL VAR IN SERIE B?
  SI
  NO

Lei, bellissima attrice, racconta il bomber Pietro Iemmello e la loro felice storia di genitori

15.11.2019 09:55 di Redazione Perugia24.net    per perugia24.net   articolo letto 15 volte
Fonte: Antonello Menconi

E' una delle attrici italiane più amate e sarà capitato (o capiterà) di vederla anche sugli spalti della tribuna dello Stadio Curi. Lei è Giulia Elettra Gorietti, romana, 31 anni, mamma di Volante e compagna di di Pietro Iemmello, che il 18 giugno 2018 era diventato papà, per la grande gioia di entrambi. L'attrice si è raccontata a Vanity Fair, parlando ovviamente anche della sua relazione con il bomber del Perugia. «Ero soddisfatta a livello artistico, ma infelice nel privato, non riuscivo a innamorarmi, avevo appena chiuso una frequentazione con una persona perché non sentivo quell’entusiasmo da fiaba. Mi hanno invitata a fare da madrina a un festival in Calabria e ho accettato per staccare da tutto. Partendo pensavo: non voglio vedere l’ombra di un uomo. E invece Pietro, che è di Catanzaro, mi mandò un messaggio…». Lui aveva già provato ad agganciarla su Instagram, ma senza successo. «Non ci conoscevamo, ma lui mi aveva mandato diversi messaggi privati su Instagram, che io avevo sempre ignorato. Sono scettica, al limite della bacchettona, sul conoscersi sui social. Lui però non si è arreso, quando ha visto su Instagram che ero in Calabria, ha spedito un amico a darmi il suo numero. Mi sono arrabbiata, l’ho considerata un’intrusione, gli ho scritto un messaggio terrificante». Poi la folgorazione. « Alla fine ci siamo visti. Mi emoziono ancora, quando ci penso. Mi ha portato in un posto bellissimo sul mare, ci siamo fidanzati subito. Stiamo insieme da allora, ci siamo fidanzati subito. E tutto è arrivato altrettanto in fretta. Sono molto felice». Fa l’attrice da quando era una ragazzina: il suo primo film fu Caterina va in città, col quale convertì le sue ambizioni da ginnasta in quelle appunto sul grande schermo. Ci sono stati tanti ruoli in questi quindici anni, tra cinema (Tre metri sopra il cielo, Suburra) e tv (I segreti di Borgo Larici, Solo per amore). Ma oggi si parla di felicità: «Sognavo di diventare mamma da quando ero piccola, poi le circostanze, la difficoltà nel trovare la persona e il momento giusti, c’è voluto un po’. Ora sento anche una consapevolezza diversa».


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Articoli correlati



Altre notizie Perugia

Le più lette
   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy