Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia
tb / parma / Primo piano
Modena, il ds Vaira: "Vi spiego il nostro calciomercato..."TuttoB.com
martedì 7 febbraio 2023, 16:00Primo piano
di Redazione Milano
fonte www.modenacalcio.com

Modena, il ds Vaira: "Vi spiego il nostro calciomercato..."

Si è da poco conclusa la conferenza stampa di Davide Vaira allo stadio Alberto Braglia. Il direttore sportivo ha raccontato e spiegato tutte le operazioni di calciomercato che hanno visto protagonista il Modena durante il mese di gennaio.

Questa la sintesi dei temi affrontati.

Il calciomercato d’inverno è sempre particolare…

“Come sempre è stata una sessione complicata, il fatto che si intrecci con le gare di campionato non aiuta, tutti gli obiettivi prioritari che ci eravamo preposti sono stati centrati: la rosa è stata migliorata in qualità ed esperienza, non abbiamo giocatori fuori lista over e siamo riusciti a mantenere la sostenibilità, che è un valore del nostro club. Ringrazio ancora una volta la famiglia Rivetti, che non si è mai tirata indietro: l’acquisto di Strizzolo, definito quando la lista over era ancora piena, e il saper resistere agli assalti per i nostri profili più interessanti, ricercati da club molto importanti, sono la dimostrazione di quanto amore e lungimiranza la proprietà regali al Modena”.

Ogni riferimento a Bonfanti e Cittadini è puramente casuale… E l’ultimo giorno di mercato è stato scoppiettante.

“Stavamo lavorando sull’uscita di Marsura per completare il discorso sulla lista over, infatti abbiamo poi definito con l’Ascoli. Per quanto riguarda Gargiulo, il giocatore ha espresso nelle ultime ore la volontà di provare una nuova esperienza e, visto che non vogliamo tenere giocatori controvoglia, abbiamo cercato la soluzione più consona. I rapporti con Mario ed il suo entourage sono ottimi, gli auguro il meglio col Pisa, dovevamo salvaguardare il nostro patrimonio e non indebolirci, in questo senso, l’arrivo di un giocatore forte, esperto e motivato come Ionita è stata la perfetta chiusura del cerchio. Ferrarini è un giovane che conosco molto bene dai tempi della Primavera della Fiorentina, ragazzo che migliora la nostra batteria di esterni vista la partenza di Azzi. Piacentini è andato in prestito alla Triestina per trovare lo spazio che merita essendo un ragazzo sul quale crediamo, abbiamo poi concluso dei colpi in ottica futura, sia per quanto riguarda sia la Primavera che la prima squadra.”

Un investimento in prospettiva è appunto Bozhanaj.

“L’acquisto di Bozhanaj è stata un’operazione complicata per via del numero di squadre interessate al ragazzo, lo abbiamo seguito a lungo con i nostri scout, deve finire il suo percorso di formazione in serie C e lo aspettiamo poi a Modena la prossima stagione. Convinti che possa far parte del futuro di questa squadra”.

Direttore, è per caso rimasto il famoso colpo in canna?

“Volevo provare a ingaggiare… Continuità, quella dei risultati, ma la possiamo conquistare con le qualità e la forza del gruppo e l’unione con Tesser e il suo staff tecnico. Sono convinto che la strada intrapresa sia quella giusta, ma guai ad abbassare la guardia: il nostro obiettivo stagionale è chiaro, dobbiamo stare sù in classifica per tenerci lontani dalle zone calde. Sabato a Brescia ci attende una partita molto difficile: vogliamo conquistare un risultato positivo per dare, appunto, continuità dopo il bellissimo successo sul Cagliari”.