Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia
tb / parma / Esclusive ParmaLive
PL - Di Gaudio: "Finora Parma esaltante, ora non comprometta il campionato. Man giocatore fuori categoria"TuttoB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
giovedì 11 aprile 2024, 20:14Esclusive ParmaLive
di Donatella Todisco
per Parmalive.com

PL - Di Gaudio: "Finora Parma esaltante, ora non comprometta il campionato. Man giocatore fuori categoria"

Archiviato il pari esterno con il Sudtirol, il Parma si appresta ad affrontare lo Spezia. Sabato la squadra crociata ospiterà la formazione ligure al Tardini. Il collettivo di Pecchia cercherà di conquistare punti fondamentali per consolidare il primato in classifica, mentre la formazione bianconera tenterà di conquistare punti importanti in chiave salvezza. Abbiamo contattato Antonio Di Gaudio, esterno offensivo con esperienze in entrambe le realtà, per fare una serie di considerazioni sulla partita tra Parma e Spezia. Ecco le sue parole ai microfoni di ParmaLive.com.

È in arrivo Parma-Spezia. Che gara sarà al Tardini?
"Sarà una grande partita. Lo Spezia sta facendo bene rispetto a un inizio difficile, mentre il Parma deve fare risultato, perché al momento le inseguitrici stanno ottenendo risultati utili, quindi la squadra ducale non deve compromettere il grandissimo campionato che ha fatto finora".

Come giudica finora il percorso delle due squadre in campionato?
"Il Parma sta facendo un ottimo campionato, la squadra di Pecchia sta mostrando il proprio valore. La squadra crociata è fortissima ed è composta da tanti guidatori con tanto talento. Se i crociati riuscissero ad avere continuità di risultati, soprattutto al Tardini con l'aiuto dei tifosi, potrebbero coronare il sogno di tornare in A, che è la categoria che compete al Parma. Lo Spezia, invece, ha fatto un campionato al di sotto delle aspettative. Secondo me la squadra ligure ha una rosa da Serie A, ma ci sono stati dei problemi iniziali, che si sono protratti nel corso della stagione. Ultimamente i bianconeri hanno ottenuto dei risultati positivi, ma non possono commettere degli errori, perché altrimenti verrebbero risucchiati nei playout".

Cosa ne pensa di Dennis Man?
"Man è un giocatore fortissimo, non ha pari in cadetteria. È un calciatore di Serie A, lui sta dimostrando il proprio valore durante questa stagione. Il rumeno deve continuare a mettersi in mostra perché ha un grandissimo talento".

Quali difficoltà possono incontrare i crociati di Pecchia nella partita contro lo Spezia?
"Secondo me lo Spezia è una squadra di categoria superiore, perché ha degli ottimi elementi. Il Parma deve cercare di non farsi prendere dall'ansia e, con l'aiuto del pubblico, deve cercare di fare risultato. Pecchia è un bravissimo allenatore e sarà capace di preparare questa partita nel migliore dei modi, mentre gli interpreti del Parma faranno una grandissima partita".

Cosa ne pensa del lavoro svolto da Pecchia e D'Angelo?
"Finora Pecchia ha fatto un campionato esaltante, è un grandissimo allenatore. Ho conosciuto dei suoi amici che me ne hanno parlato bene. Non ho avuto la fortuna di averlo come allenatore, però mi sarebbe piaciuto perché fa giocare le sue squadre in una maniera molto offensiva ed esalta molto gli esterni d'attacco. Da quando D'Angelo è arrivato sulla panchina dello Spezia ha fatto sempre bene, in precedenza aveva fatto dei buoni campionati a Pisa. Deve fare il possibile per far salvare la compagine ligure: magari il prossimo anno si potrebbe puntare a qualcosa in più, perché anche la squadra bianconera merita tanto".

Quando il Parma incontra lo Spezia la memoria non può che andare a quello Spezia-Parma del 18 maggio 2020 dove il Parma ottenne la promozione in Serie A. Lei quella sera eri in campo, che ricordi ha di quella partita?
"È stata un'emozione bellissima ma anche inaspettata. Noi eravamo terzi e volevamo vincere contro lo Spezia per giocare i playoff in una posizione favorevole. Riuscimmo a vincere contro la squadra ligure, mentre il Frosinone pareggiò contro il Foggia, e fummo promossi in Serie A. È stata una delle emozioni più belle della mia carriera. Sono contento e felice del campionato che ho disputato e di come mi sono trovato a Parma, che reputo la mia seconda città. Ho ancora  tanti rapporti d'amicizia con la gente della città ducale: sono delle belle sensazioni che mi porto dentro, al di là dell'aspetto calcistico".

Secondo Lei i giocatori del Parma sono pronti per affrontare il campionato di Serie A?
"Molti giovani possono fare veramente bene. Sono rimasto impressionato da Bernabé, Bonny, Cyprien, Man, Mihaila. Questi giocatori possono fare bene sia a Parma che in altre squadre di Serie A perché hanno tanta qualità".

Un suo pronostico per la partita del Tardini...
"Conosco bene entrambe le piazze. Protendo probabilmente maggiormente verso Parma, nella città ducale sono stato bene. Spero in un pareggio affinché entrambe le squadre possano guadagnare un punto. Spero che il Parma venga promosso in Serie A e auguro allo Spezia un campionato migliore il prossimo anno".

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA