Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia
tb / parma / Settore Giovanile
Under 16, scontri tra genitori durante Napoli-Parma: il padre di un crociato finisce in ospedale
domenica 21 aprile 2024, 20:29Settore Giovanile
di Tommaso Rocca
per Parmalive.com

Under 16, scontri tra genitori durante Napoli-Parma: il padre di un crociato finisce in ospedale

Ennesimo episodio di violenza che si registra sui campi delle giovanili, questa volta proprio durante una partita del Parma. Il racconto di ciò che è avvenuto oggi a Napoli durante la sfida della formazione Under 16 crociata è un esempio di tutto ciò che non dovrebbe essere connesso ad una partita di calcio, anche e soprattutto quando si tratta di partite tra ragazzi. La ricostruzione dei fatti da parte del Corriere della Sera presenta un quadro vergognoso, fatto di insulti ed episodi di violenza. Tutto nasce dalla rete del 2-0 del Parma: l'esultanza dell'attaccante crociato Andrea Muto viene percepita come provocatoria dai tifosi locali e questo provocherà una reazione che andrà a degenerare.

Muto infatti corre sotto la tribuna, mostrando lo stemma del Parma al pubblico presente. Alcuni dirigenti partenopei raccontano anche di una serie di frasi discriminatorie indirizzate verso i napoletani. Questo fa scattare la tensione tra i genitori che ben presto porta ad una violenza che diventa incontrollabile: volano schiaffi, calci, il padre di un ragazzo crociato viene colpito al naso tanto da esser trasportato in ospedale. Nei momenti di caos un ragazzo con la tuta del Napoli scavalca la rete e si lancia nella tribunetta, prendendo parte alla rissa. Al centro sportivo Kennedy intervengono i carabinieri, che si sono messi all'opera per ricostruire l'accaduto. Al termine della gara, gli animi si sono placati e Muto si sarebbe scusato per l'esultanza.