Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia
tb / parma / Esclusive ParmaLive
PL - Ciaramitaro: "Il Parma ha il titolo in mano, ormai può solo farsi male da solo"TuttoB.com
© foto di Federico Gaetano
martedì 20 febbraio 2024, 11:28Esclusive ParmaLive
di Donatella Todisco
per Parmalive.com

PL - Ciaramitaro: "Il Parma ha il titolo in mano, ormai può solo farsi male da solo"

Il Parma non molla mai. Sabato la squadra di Pecchia ha superato di misura il Pisa per 3-2 al Tardini. Due volte andata in vantaggio con le reti di Benedyczak e Man e due volte raggiunta dai toscani, la compagine crociata ha trionfato grazie al gol decisivo di Delprato al 95'. Con la sedicesima vittoria stagionale, il Parma ha consolidato la sua leadership nel campionato di Serie B con 54 punti, portandosi a +8 dalla Cremonese, seconda in classifica. Abbiamo contattato Maurizio Ciaramitaro per fare una considerazione sulla partita di sabato e fare il punto della situazione in casa Parma. Ecco le parole dell'ex centrocampista ducale ai microfoni di ParmaLive.com.

Con un gol al 95' di Delprato il Parma si è imposto sul Pisa 3-2. Come valuta la prestazione dei crociati?
"Il Parma sta facendo un percorso importante. Da inizio campionato la squadra crociata è partita bene: non si arrende mai e dimostra di voler vincere le partite. Nella gara contro il Pisa ha subito la rete del pareggio al 92', ma subito ha reagito perché voleva ottenere la vittoria. Possiamo dire che il Parma ha il titolo in mano, per me può solo farsi male da solo, ma non penso ciò avvenga. Quella ducale è una squadra attrezzata con ottimi giocatori e ottimi ricambi. La squadra di Pecchia ha voglia di vincere questo campionato, lo dimostra questo successo sul Pisa".

Ancora una volta la squadra di Pecchia è riuscita a vincere negli ultimi istanti di gara. Un aspetto che può far la differenza nel corso dell'intero campionato...
"Non è la prima volta che il Parma riesce a conquistare la vittoria negli ultimi minuti di gara. Evidentemente questo è un aspetto tipico della squadra ducale: i crociati non vogliono pareggiare, non si accontentano, ma vogliono vincere le partite. Vincere più gare possibili vuol dire avvicinarsi all'obiettivo della promozione. Al momento la squadra crociata ha un buon margine di vantaggio sulle inseguitrici, quindi se continuerà con questo rullino di marcia, non ci saranno problemi a concludere il campionato al primo posto".

Delprato è stato autore di un assist e del gol decisivo. Quanto è importante la sua presenza in campo?
"Ormai Delprato è un giocatore fondamentale, è uno dei punti cardine, conosce bene la squadra e i suoi meccanismi: penso che la sua presenza in campo sia molto importante. Al contempo è da sottolineare come il Parma abbia tanti giocatori a disposizione che possono fare la differenza e possono risolvere la partite da un momento all'altro, vedi i vari Man, Benedyczak, Mihaila, Camara, Charpentier, Hernani, Bernabé e tanti altri. Il Parma è una squadra molto organizzata, ben fatta, giustamente è primo in classifica".

Negli ultimi 5 minuti Pecchia ha schierato in campo Partipilo. Il giocatore pugliese si è rivelato fondamentale con l'assist del gol risolutivo di Delprato. Secondo Lei l'esterno crociato merita più spazio?
"Al momento Partipilo è un giocatore che probabilmente giocherebbe in qualsiasi altra squadra di Serie B. Ora si trova nel Parma, primo in classifica, che ha altri giocatori a disposizione nel suo stesso ruolo, importanti come lui.  Partipilo sa di far parte di un gruppo fortissimo. Ciò che conta sono i risultati: quando il mister chiama qualcuno in causa, è importante farsi trovare pronti e dare il massimo. Partipilo ha delle qualità importanti e lo ha dimostrato, merita di fare parte della rosa ducale".

Ultimamente pare che Bonny sia in fase calante. Cosa ne pensa?
"Bonny è un giocatore che ha dimostrato di avere delle qualità e soprattutto un'ottima forza fisica. Può essere che il francese stia vivendo un periodo meno brillante. Al contempo penso che lui nel complesso stia facendo ciò che si aspettavano il mister e la società. Nonostante non sia brillante come in altri periodi, la sua presenza in campo si nota".

Nel prossimo impegni di campionato il Parma affronterà il Como in trasferta. Che gara sarà?
"Ho visto la partita tra Palermo e Como: nel primo tempo la squadra lariana mi ha fatto una buona impressione. La compagine lombarda ha subito gol alla prima azione del Palermo, poi si è sbilanciata e si è demotivata. Credo che il confronto tra Como e Parma sarà molto bello: sicuramente se la squadra ducale dovesse vincere anche al Sinigaglia, ipotecherebbe una gran bella fetta di campionato".

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA