HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » parma » Esclusive ParmaLive
Cerca
Sondaggio TMW
SERIE B: IL FROSINONE E' LA SQUADRA DA BATTERE?
  SI
  NO

PL - Budel: "Derby deciso dagli episodi. Ma il Parma può puntare alla promozione diretta"

01.01.1970 01:33 di Donatella Todisco    per parmalive.com  
PL - Budel: "Derby deciso dagli episodi. Ma il Parma può puntare alla promozione diretta"

L'esito del derby Parma-Modena ha sancito la seconda sconfitta casalinga stagionale per i ducali. I canarini si sono imposti di misura al Tardini grazie alle reti di Falcinelli e Bonfanti. Come interpretare questa partita in vista del prosieguo della stagione? Lo abbiamo chiesto ad Alessandro Budel, ex centrocampista ducale che ha assistito all'incontro tra le due squadre. Ecco cosa ha raccontato ai microfoni di ParmaLive.com il commentatore tecnico di Dazn.

Il derby Parma-Modena è terminato 2-1 in favore dei canarini. Come valuta la prestazione dei crociati?
"Secondo me il Parma ha fatto un buon primo tempo, aveva comunque messo alle strette il Modena. Credo che poi il gol di Falcinelli abbia cambiato l'inerzia della gara e abbia favorito l'uscita del Modena dal proprio guscio e gli abbia dato più convinzione. In seguito il gol del 2-0 è stata una mazzata: c'è stata una gran palla di Tremolada e quel bellissimo gol di Bonfanti. Credo che la partita sia cambiata sugli episodi. Il Parma nel secondo tempo ha iniziato ad attaccare ed è stato bravo a fare gol con Vazquez ma poi dopo non è riuscito ad ottenere un risultato utile anche perché il Modena si è difeso bene. Sappiamo bene che quando le squadre si difendono e si chiudono non è facile andare a recuperare le partite".

Si denota che il Parma ha particolari difficoltà nelle partite contro le neopromosse. Sinora i ducali hanno raccolto solo un punto contro il Bari. Quale può essere il motivo?
"Non saprei. Occorrerebbe rivedere anche come è andata la partita contro il Bari. A prescindere che siano squadre neopromosse, penso che siano squadre importanti. Il Modena è arrivato al Tardini ed è stato bravo a sbloccare la gara. Molte volte sono gli episodi a fare la differenza. Io non ho visto un brutto Parma, anzi ho notato che la squadra crociata era partita con l'inerzia giusta. Il problema è che i crociati non sono riusciti a sbloccare la partita, non sono riusciti ad andare in vantaggio e hanno poi sofferto questa capacità di difendersi del Modena".

Ancora una volta si è notata la difficoltà del Parma in fase realizzativa. Il Modena, invece, con soli due tiri in porta è riuscito a concretizzare al massimo. Come rimediare a questa situazione?
"Il Parma deve continuare su questa strada. E' normale che se il Parma gioca bene, è più facile che possa fare più punti. Non è assolutamente facile rimediare subito e capire quale possa essere l'antidoto per recuperare determinate partite che si sviluppano in questa maniera. Sono sicuro che la squadra ducale saprà come reagire, saprà cosa deve fare, soprattutto Pecchia. Credo che questo già sia un punto di vantaggio perché comunque Pecchia è un allenatore molto esperto. Al termine della gara io l'ho visto abbastanza soddisfatto e credo sia anche giusto, perché non sempre il risultato rispecchia ciò che è stato fatto".

Vazquez ha realizzato la sua prima rete stagionale. Cosa ne pensa dell'avvio di stagione dell'argentino?
"Quest'anno Vazquez è stato spostato di ruolo diverse volte: prima centrocampo, poi davanti. Quindi sicuramente non è neanche facile per lui. Io lo vedo sicuramente più trequartista, che è una posizione più avanzata, che da mediano. Non credo che a lui faccia impazzire quel ruolo. Ad ogni modo lui è un giocatore importante, un giocatore di qualità".

Dove può effettivamente arrivare il Parma di Pecchia? Quali i possibili rinforzi da fare sul mercato?
"Io credo che il Parma possa arrivare tra le prime due del campionato. Penso che i ducali possano puntare al massimo. Credo che Pecchia sia un allenatore esperto e sappia ciò che voglia. Lo stesso discorso vale anche per la squadra. Il Parma è rimasto scottato dall'esperienza della scorsa stagione, mentre ora credo che abbia capito la lezione. Per quanto riguarda il mercato, penso che il Parma sia abbastanza completo. Occorre stare attenti nel rinforzare questa squadra, magari anche perchè potrebbe essere pericoloso andare ad alterare una squadra che inizia a girare, che inizia a sapere quello che vuole. Non è così facile andare a migliorare questa squadra, onestamente non credo che abbia bisogno di molto il Parma".

Secondo Lei quali sono le favorite del campionato?
"Per me le favorite erano il Parma, il Cagliari, il Genoa. Oggi queste squadre si trovano un attimino indietro rispetto ad altre squadre. Credo che la Reggina sia la sorpresa di questo campionato e sia una buona squadra. Oltre alla Reggina, penso che anche il Frosinone sia una sorpresa: è partito a fari spenti e ora sta mostrando un grande valore. Sono squadre che sanno benissimo quello che vogliono e sanno ciò che devono fare. Sicuramente poi Parma, Cagliari e Genoa arriveranno nelle prime posizioni anche loro e se la giocheranno con quelle che ora sono in alto".

Cosa dovremmo aspettarci nel match tra Cagliari e Parma, prossimo impegno dei ducali in campionato?
"Sarà una grande partita. Queste sono partite grazie a cui potresti prendere il largo. Il Cagliari si può riprendere definitivamente, invece il Parma può dare uno slancio importante. Sarà una partita da Serie A in cui entrambe le squadre devono dimostrare il proprio valore".

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Parma

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy