HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » parma » Esclusive ParmaLive
Cerca
Sondaggio TMW
SERIE B: GIUSTO ESONERARE LIVERANI E CLOTET?
  SI
  NO

PL - Calaiò: "Il Parma ha fatto bene, ma può fare ancora meglio. Il derby? Spero finisca come l'ultima volta"

01.01.1970 01:33 di Donatella Todisco    per parmalive.com  
PL - Calaiò: "Il Parma ha fatto bene, ma può fare ancora meglio. Il derby? Spero finisca come l'ultima volta"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Domani Parma e Modena si sfideranno al Tardini. Quali i possibili sviluppi della gara? Lo abbiamo chiesto a Emanuele Calaiò, uno dei protagonisti dell'ultimo derby tra le due squadre. Nella stagione 2016-2017, in Lega Pro, i gialloblu si imposero 3-1: l'ex attaccante realizzò la prima rete crociata, seguita dal gol di Giorgino e dal rigore di Corapi. L'arciere ricorda ancora con molto entusiasmo quella partita. Ecco cosa ha dichiarato ai microfoni di ParmaLive.com l'ex giocatore ducale.

Al Tardini il Parma sfiderà il Modena. Che derby sarà?
"Come tutti i derby sarà una partita complicata. Le due squadre non si sbilanceranno più di tanto perché perdere un derby non è mai una cosa bella. Inoltre il risultato influirà molto anche in chiave classifica. Sarà una partita molto equilibrata. E’ chiaro, comunque, che il Parma debba dare qualcosina in più: confrontando le due rose, si nota come la squadra crociata abbia una rosa più competitiva. Per questo motivo è chiaro che mi aspetto che siano i crociati a fare la partita e a vincere”.

Come valuta il percorso fatto finora dal Parma?
“Penso che finora il Parma abbia fato un percorso un po' altalenante. E’ chiaro che occorre valutare anche tutti gli infortunati che ci sono stati: ultimamente Pecchia non ha mai avuto la rosa al completo. Rispetto allo scorso anno la situazione è migliorata molto. Sono cambiate tanti aspetti: la società ha preso Pecchia come nuovo allenatore, tecnico di categoria, che in passato ha vinto dei campionati di B con Hellas Verona e Cremonese. Per vincere un campionato e trovarsi sempre in vetta, occorre avere continuità sia di risultati sia a livello atletico: se ci sono degli alti e bassi, si fa fatica a vincere un campionato. Quindi bisogna avere continuità di risultati, avere pochi infortuni e prendere pochi gol”.

Dove può arrivare la squadra guidata da Pecchia? Dove i ducali dovrebbero rinforzarsi per essere più competitivi?
“Considerando la rosa a disposizione, penso che Parma, Genoa e Frosinone abbiano rose importanti con giocatori che hanno disputato anche la Serie A e che sanno come si vincono i campionati. Mi aspetto ancora qualcosa di più dal Parma. L'obiettivo minimo sono i playoff, anche perché vincere non è mai facile, soprattutto in questa categoria. Ma  sono sicuro che la squadra ducale potrebbe fare qualcosa in più, guardando la rosa a disposizione. Per quanto riguarda il mercato, penso che il Parma si muoverà sicuramente perché la proprietà ha la possibilità di investire. Penso che un giocatore per ruolo andrebbe preso: un difensore tosto di qualità e di qualità, un centrocampista che faccia un passaggio in profondità o fornisca l’assist vincente, infine, se si riesce, trovare un attaccante, anche giovane, su cui puntare in futuro”.

Cosa ne pensa della nuova posizione di Vazquez in mediana?
“La valuto in maniera positiva. Ieri ho visto anche la partita del Portogallo. Ho notato che Bernardo Silva, che è un esterno offensivo, ieri faceva il mediano basso. Nel calcio moderno molti allenatori utilizzano i giocatori con i piedi buoni in mediana per fare circolare meglio la palla, per cercare quell’imbucata verso gli attaccanti. Vazquez lo vedo molto bene in quella posizione e secondo me sta facendo ottime cose nella mediana”.

Come valuta l'avvio di stagione di Inglese. L'attaccante pugliese finora ha realizzato 4 reti
“Roberto in questi ultimi anni ha avuto molti problemi personali, molti infortuni: non ha passato sicuramente un buon periodo. Io gli auguro di tornare a essere l’attaccante che ho conosciuto e che ha fatto benissimo in Serie A con D’Aversa. E' un giocatore che in Serie B dovrebbe fare la differenza. Penso che per il giocatore che è, per le sue qualità, dovrebbe fare almeno 20 gol in B. Se sta bene mentalmente e fisicamente, Inglese è un giocatore completo. Io gli auguro di ritrovare la forma e la mentalità vincente. Deve essere tranquillo perché Inglese per il Parma può essere un valore aggiunto e mi aspetto molto da lui nel prosieguo di stagione”.

Quali ricordi ha del derby Parma-Modena del 23 dicembre 2016?
“Ho dei ricordi bellissimi. In quegli anni abbiamo vinto quasi tutti i derby, quello a Reggio Emilia contro la Reggiana e anche al Tardini. Col Modena è stata una vittoria in casa strameritata: vincemmo 3-1. Ricordo che segnai io, poi feci l’assist per Giorgino, infine l’ultimo rigore realizzato da Corapi. In quest’ultima occasione cedetti il posto a Corapi dal dischetto perché ci teneva a realizzare gol in Lega Pro. E’ stata una bella giornata. È stata una delle partite più belle disputate con la maglia del Parma. Ricordo che feci anche un bel gol. Mi auguro che il Parma possa vincere con lo stesso risultato”.

Secondo Lei come finirà il derby?
“Io penso che sarà una partita molto equilibrata, anche se alla fine la spunterà il Parma. Mi auguro che la formazione ducale possa vincere con lo stesso risultato del 2016”.

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Parma

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy