HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
  HOME tb » livorno » PRIMO PIANO
Cerca
Sondaggio TMW
PLAYOUT: CHI RETROCEDE?
  SALERNITANA
  VENEZIA

Serie B, Livorno-Padova 1-1: Diamanti risponde a Clemenza

30.12.2018 20:30 di Marco Lombardi   
Diamanti
Diamanti
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Salomonico pareggio all’Ardenza fra Livorno e Padova. Un ‘brodino’ che serve poco ad entrambe. Parte forte il Livorno. Al 3’ bolide dalla distanza di Diamanti, Merelli non trattiene ma Giannetti manca il tap-in vincente. All’11' la replica del Padova: sinistro velenoso di Bonazzoli, palla deviata che lambisce il palo. Si salvano i toscani. Insistono i biancoscudati: al 22’ Clemenza, da distanza siderale, lascia partire un missile terra-aria, Mazzoni si rifugia in corner. Ancora Padova al 30’: destro dal limite di Pulzetti, Bogdan s’immola e di testa sventa la minaccia. Al 43’ si fanno vivi anche i padroni di casa: magistrale punizione di Diamanti, Merelli si supera e con la punta delle dita alza sopra la traversa. In pieno recupero i veneti capitalizzano la loro supremazia: fucilata dalla distanza di Clemenza e palla che, complice una deviazione decisiva di un difensore labronico, inganna Mazzoni. La prima frazione di gioco si chiude con il Padova meritatamente avanti di una lunghezza. Nella ripresa il primo squillo è di marca amaranto: al 55’ punizione da buona mattonella di Diamanti, Merelli fa buona guardia e rintuzza la conclusione non irresistibile del trequartista pratese. Spinge il Livorno. Al 58’ mischia furibonda in area patavina, Merelli è felino e sbroglia la matassa. Crescono i toscani, che non ci stanno a soccombere, ma le occasioni da gol latitano. Il Padova si difende con le unghie e con i denti, pronto a distendersi in contropiede. Al 70’ nuova punizione eseguita da Diamanti, palla fuori di un soffio. E’ il preludio al gol, che giunge puntuale al 75’: colossale leggerezza di Contessa che arpiona un pallone con le mani in piena area; nessuna esitazione per il direttore di gara che concede la massima punizione. Dal dischetto Diamanti non lascia scampo a Merelli. Parità ripristinata all’Ardenza. Piove sul bagnato in casa Padova: espulso un agitatissimo Bisoli per reiterate proteste. Prova a scuotersi l’ultima della classe: all’80’ Bonazzoli riceve da Cisco in area, addomestica il pallone ed esplode un sinistro potente ma centrale; nessun problema per Mazzoni. Si copre il Padova: fuori un trequartista, Clemenza, dentro un difensore, Zambataro.  All’84’ il solito Diamanti scodella dalla sinistra per l’accorrente Murilo, che impatta di testa ma non inquadra lo specchio della porta. E’ l’ultima emozione del match, all’Ardenza finisce 1-1. Per effetto di questo risultato, il Livorno sale a 15 punti; resta desolatamente ultimo, con soli 12 punti, il Padova che quantomeno interrompe una striscia negativa di 5 giornate.

TABELLINO

LIVORNO (3-4-1-2): Mazzoni; Di Gennaro, Dainelli (37′ Gonnelli), Bogdan; Valiani, Luci, Agazzi, Iachipino (73′ Porcino); Diamanti; Giannetti, Raicevic (65′ Murilo). A disposizione: Romboli, Zima, Marie Sainte, Bruno, Gasbarro, Pedrelli, Murilo, Porcino, Gonnelli, Rocca, Maicon, Canessa. Allenatore: Breda.
PADOVA (4-3-1-2): Merelli; Mazzocco, Capelli (34′ Contessa), Trevisan, Ceccaroni; Cappelletti, Broh, Pulzetti; Clemenza (83′ Zambataro); Marcandella (70′ Cisco), Bonazzoli. A disposizione: Perisan, Favaro, Vogliacco, Contessa, Zambataro, Mazzocco, Belingheri, Minesso, Capello, Chinellato, Cisco. Allenatore: Bisoli.

Arbitro: Di Paolo di Avezzano.

Reti: 45’+2′ Clemenza (P); 75′ rig. Diamanti (L).
Note: ammoniti Contessa, Cappelletti, Trevisan (P); Diamanti, Gonnelli, Murilo (L); recupero: 2′ pt, 5' st.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Livorno

Le più lette
   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy