HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
  HOME tb » livorno » Livorno Calcio
Cerca
Sondaggio TMW
Padova e Foggia in crisi, di chi è la colpa?
  Mister
  Giocatori
  Società

Spinelli annuncia la cessione del Livorno alla cordata di Peiani

06.01.2019 17:08 di Marco Ceccarini    per amaranta.it   articolo letto 26 volte
Spinelli annuncia la cessione del Livorno alla cordata di Peiani
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

Livorno – Secondo quanto affermato in un'intervista rilasciata al giornalista Sandro Lulli e pubblicata dal quotidiano Il Tirreno in data odierna, domenica 6 gennaio, il presidente del Livorno, Aldo Spinelli, ha annunciato l'imminente cessione della società di via Indipendenza: “Il 15 prossimo ci sarà il cambio della guardia”. La data fatidica è dunque stata fissata in martedì 15 gennaio 2019.

Spinelli ha fatto riferimento alla cordata guidata da Mirco Peiani, rispetto alla quale ci sarebbe stato l'interessamento del sindaco Filippo Nogarin: “Mi dicono che il primo cittadino ha in mano un foglio firmato in cui un imprenditore molto importante s'impegna ad entrare nella cordata di cui fa parte Peiani e non so chi altro”.

Spinelli non ha fatto nome dell'imprenditore ed anzi ha fatto intendere, nel corso dell'intervista, di non sapere molto di più di quanto riferito a Lulli e che tutto è nelle mani di Peiani. L'intera vicenda ruoterebbe attorno all'ippodromo Caprilli e all'area dell'ex Ceschina e alla loro trasformazione. L'imprenditore non sarebbe italiano. Sarebbe stato coinvolto dall'amministrazione comunale in relazione alla realizzazione di questi ambiziosi progetti da realizzare sul lungomare di Livorno.

Questo uomo d'affari, secondo quanto riferito da Spinelli, avrebbe già messo un milione a disposizione di Peiani. E proprio Peiani avrebbe a sua volta ricevuto da Nogarin il via libera per realizzare, lato stadio Picchi, un centro sportivo per le giovanili amaranto. Si parla di una decina di ettari di terreno.

Di fronte all'ipotesi che possa saltare tutto, posta come domanda dal giornalista Lulli, Spinelli ha chiarito: “Non voglio neppure pensarci, perché abbiamo già parlato di soldi e altro. Loro vengono con quella piccola cifra che abbiamo pattuito, una stretta di mano e via...”. In effetti la cifra di un milione di euro è decisamente bassa per l'acquisto della società amaranto e probabilmente non è esaustiva. Inoltre va detto che l'operazione di recupero delle aree dell'ippodromo e dell'ex Ceschina potrebbe essere conclusa a prescindere dalla cessione del club calcistico.

Spinelli, sollecitato dalle domande di Lulli, non ha infine nascosto che, se ci fosse una frenata nell'operazione, “saremmo costretti ad indire il consiglio di amministrazione, poi l'aumento di capitale e chi c'è, c'è”. E ha aggiunto che, per mandare avanti il Livorno, “dovremmo trovare una figura professionale capace di gestire la società con autorevolezza, stando in contatto con noi...”.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Livorno

Le più lette
   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy