HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
  HOME tb » livorno » Livorno Calcio
Cerca
Sondaggio TMW
BRESCIA IN SERIE A, HA VINTO LA SQUADRA PIU' FORTE?
  SI
  NO

Zona mista. Siamo stati dei grandi

12.05.2019 12:47 di Emilio Guardavilla    per amaranta.it   articolo letto 11 volte
Zona mista. Siamo stati dei grandi
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com

Padova. Erano quasi cinquant'anni che il Livorno non vinceva in questo stadio e lo sono ancora. Ma questo non ha nessuna importanza perché il pareggio di oggi basta e avanza per rimanere in B anche senza giocarsi lo spareggio salvezza. L'1 a 1 finale e la concomitanza dei risultati degli altri campi, Verona, Pescara, in quello stadio a noi tanto caro, e Carpi, mettono il Livorno in 14esima posizione a 39 punti. Quelli che bastano per essere fuori dalla zona play out. Ma il Livorno era venuto a Padova per vincere e questo lo ha dimostrato con il piglio e la determinazione con cui ha gestito la partita fino alla fine. Anche perché la formazione di casa già retrocessa non ha mai dato l'impressione di voler fare lo sparring partner. Sui gradoni dell'Euganeo ci sono anche 1500 tifosi livornesi a mettere il punto esclamativo su un finale di campionato che ha del miracoloso. Alla fine tutti sotto la curva, in mutande, a festeggiare con loro.

Quando entra in sala stampa, Breda è radioso e si prende tutti gli elogi meritati che gli vengono fatti. Ma, appena possibile, ci tiene a puntualizzare: “Già da novembre quando ho accettato l'incarico, ho visto la disponibilità dei ragazzi e senza quella l'allenatore non fa niente. È stata una disponibilità immediata con una gran voglia di venir fuori da quella situazione. Sono stati bravi nei momenti di difficoltà a tener botta e a continuare a lavorare”. Il bilancio della sua gestione è questo: “Ci davano per retrocessi, sembravamo una vittima sacrificale, ma non noi. Noi ci abbiamo sempre creduto”. Ci sono tutti i presupposti per un rinnovo di contratto.

Luci esordisce così: “Quello che è successo oggi è paragonabile alla vittoria di un campionato. Per come eravamo partiti, è una cosa incredibile. La squadra ha combattuto fino alla fine per una salvezza a cui nessuno magari pensava”. Poi, il capitano che viene da Piombino, si toglie qualche sassolino dalla scarpa: “Abbiamo fatto ricredere molte persone”.

Niccolò Giannetti, una stagione martoriata dagli infortuni, 8 gol di cui alcuni decisivi. Uno è quello di oggi: “Siamo al settimo cielo per questa salvezza diretta veramente insperata per come eravamo partiti, per lo svolgimento della stagione e per tutti i problemi che abbiamo avuto”. Conclude l'intervista dicendo le cose come stanno: “Siamo stati dei grandi. Potevamo cullarci su mille alibi, su mille scusanti e invece siamo stati zitti e abbiamo continuato a lavorare”. Prima di salutare, ringrazia i tifosi a cuore aperto.

Per chiosare le parole di Breda, anche noi ci abbiamo sempre creduto.

Padova – Livorno 1 : 1


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Livorno

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy