VERSIONE MOBILE
  HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
Da TuttoB.com le ultimissime notizie sul campionato cadetto
SONDAGGIO
GIRONE D'ANDATA: CHI CHIUDERA' IN TESTA?
  BARI
  PARMA
  PALERMO
  FROSINONE
  VENEZIA
  CREMONESE
  EMPOLI
  CITTADELLA

LE INTERVISTE DI TB

ESCLUSIVA TB - Cremonese, Tesser: "Tutto quello che abbiamo è meritato, anche noi tra le outsider per la A. German Denis? Vedremo..."

06.12.2017 09:00 di Marco Lombardi   articolo letto 1089 volte
Tesser
© foto di Federico Gaetano

La cultura del lavoro alla base dell’esaltante prima parte di stagione, la compattezza di un gruppo che non si pone limiti, ma anche la tegola Mokulu, la suggestione Denis e la corsa per la promozione in serie A.  Di questo e altro abbiamo parlato con Attilio Tesser, tecnico della Cremonese, raggiunto in esclusiva da Tuttob.com.

In estate la società non ha lesinato sforzi per allestire una squadra competitiva… Onestamente, però, avrebbe mai immaginato di trovarsi a sole 3 lunghezze dal vertice quando ci avviamo al giro di boa del campionato?

“C’è da dire che siamo molto contenti. I punti che abbiamo conquistato sono meritati. Però la classifica è corta, tante squadre sono raccolte in un fazzoletto di punti. Il campionato è ancora da decifrare. Noi siamo partiti per fare bene, ma le risposte le può dare solo il campo. Finora i risultati ci stanno dando ragione. Dobbiamo proseguire su questi binari: parlare poco e lavorare tanto”.

Cremonese quarta difesa del campionato… Un antico adagio recita che le squadre forti partono da dietro…

È un dato certamente positivo. Le fondamenta nascono da lì. Bisogna essere equilibrati e avere una fase difensiva importante. Senza però limitarsi a quello. Noi siamo anche una squadra che sviluppa un calcio propositivo. Saper coniugare entrambe le fasi è basilare”.

Paulinho sembra tornato quello di Livorno, quando faceva sfracelli… È il bomber brasiliano il valore aggiunto della squadra?

Sì, eravamo consapevoli di aver ingaggiato un giocatore di alto livello, che andava a completare un reparto composto, eccezion fatta per Mokulu, da giocatori esordienti in serie B: Scappini e Brighenti. Che stanno dimostrando di valere la categoria, ma che ad inizio stagione erano incognite”.

A proposito di Mokulu, l’infortunio occorso al centravanti belga priva la squadra di una pedina importante

Finora Mokulu aveva sempre giocato titolare, fornendo un ottimo contributo. La sua fisicità ci ha permesso di giocare in un certo modo. Sarà un’assenza pesante. Vedremo chi arriverà a gennaio…”.

Radiomercato riferisce di un German Denis a un passo dal vestire i colori grigiorossi…

Sono notizie che leggo, ma credo sia prematuro parlarne. Di sicuro, la società sta lavorando per trovare un attaccante di spessore”.

Tra i simboli dell’ottimo momento vissuto dalla Cremonese c’è Antonio Piccolo, giocatore di grande costanza di rendimento. Che lei ha reinventato dietro le punte, dopo che per anni aveva giostrato da esterno offensivo…

“Sono contento di Antonio. È un giocatore versatile, estroso, di grande qualità: ha le caratteristiche adatte per ricoprire quel ruolo”.

Contro lo Spezia è finito nell’occhio del ciclone l’arbitro. Che ha scontentato un po’ tutti… Lei è favorevole all’introduzione del VAR anche in serie B?

“Sono favorevole all’introduzione nella misura in cui può aiutare gli arbitri. Quando ci sono episodi eclatanti, l’arbitraggio va rivisto. Ecco allora che il VAR può essere di ausilio al direttore di gara per assumere la decisione giusta”.

Come giudica il livello del campionato? Mediocre, come tanti addetti ai lavori sostengono?

“Direi che definirlo mediocre è un po’ ingeneroso… Indubbiamente, però, il livello è calato rispetto agli anni passati. La flessione procede di pari passo con il ridimensionamento generale del calcio italiano. Che parte dalle Nazionali”.

C’è qualche analogia fra il suo Novara che in due anni passò dalla Lega Pro alla A e questa Cremonese?

“Solo una: la grande determinazione  di un gruppo solido, serio, dove tutti remano dalla stessa parte. Anche chi finora ha trovato meno spazio. Al di là di questo, sotto il profilo delle caratteristiche e del modo di giocare quel Novara era diverso”.

Quali le favorite per la promozione?

Palermo, Bari, Frosinone e Parma hanno fatto investimenti importanti, costruendo organici straordinariamente competitivi. Dietro queste quattro squadre, di grande livello, c’è un gruppo di outsider nel quale rientra anche la Cremonese. Ad ogni modo, è un campionato in cui l’equilibrio regna sovrano: non ci sono squadre ʿmaterassoʾ e i valori sono molto vicini”.   

RIPRODUZIONE (ANCHE PARZIALE) CONSENTITA SOLO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE TUTTOB.COM

 

 

 

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI

TuttoB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie LE INTERVISTE DI TB
Altre notizie
 

Primo piano

Cesena, Dalmonte: "Metamorfosi dovuta al mister, ora non vogliamo fermarci" Intercettato dal Corriere dello Sport, Nicola Dalmonte, esterno offensivo in forza al Cesena, ha fotografato il momento positivo vissuto dai bianconeri, attesi dalla difficile trasferta di Parma: "Il bello di questa serie B è che non esistono gare facili o scontate. Ultimamente...
CANALI TUTTOB
CANALI TUTTOB
L'altra metà di Serie B, 18a giornata: la TOP 11 di TB Organizzazione, accortezza, cinismo: incurante delle vicende societarie, un Palermo rimaneggiatissimo schianta il Bari al "San...
L'altra metà di B-SCOUT - Niccolò Carrara: terzino sinistro del Novara La rubrica B-Scout riprende occupandosi di un giovane ragazzo della Primavera del Novara sul quale tenere monitorata la crescita è...
L'altra metà di ESCLUSIVA TB - Gianluca Atzori: ''Venezia sorpresa, Perugia delusione. Ecco chi mi ha sorpreso tra tecnici e calciatori...''' La cadetteria entra nel vivo e il mercato e' alle porte, momento in cui i club iniziano a tirare le prime somme. In esclusiva ai...
L'altra metà di Serie B, le decisioni del Giudice Sportivo: 3 giornate a Suagher Resi noti i provvedimenti assunti dal Giudice Sportivo in merito alle gare del diciottesimo turno del campionato cadetto. Fermato per...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 14 dicembre 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi giovedì 14 dicembre 2017.

 
Palermo 32
 
Frosinone 30
 
Parma 30
 
Empoli 29
 
Bari 29
 
Cittadella 28
 
Cremonese 27
 
Venezia 27
 
Carpi 24
 
Salernitana 23
 
Spezia 23
 
Perugia 23
 
Novara 23
 
Cesena 21
 
Virtus Entella 21
 
Avellino 21
 
Pescara 21
 
Brescia 21
 
Foggia 18
 
Ternana 18
 
Pro Vercelli 18
 
Ascoli Picchio 15

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Norme sulla privacy | Cookie policy   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.