HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » cremonese » Cremonese
Cerca
Sondaggio TMW
Stadi in Serie B, sarebbe giusto riaprire le porte al pubblico?
  SI
  NO
  SI, ma tenendo un massimo di 1000 spettatori

Cremonese, Pinato: "Mi auguro che questa possa essere la stagione della mia svolta personale"

19.09.2020 20:00 di Christian Pravatà   
Fonte: www.uscremonese.it
Cremonese, Pinato: "Mi auguro che questa possa essere la stagione della mia svolta personale"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

L’origine della scelta che l’ha portato in grigiorosso, le motivazioni, il feeling con mister Bisoli, il rapporto con il padre Davide ex portiere di Milan e Atalanta e quello con Inzaghi suo allenatore nel settore giovanile rossonero. Marco Pinato si è raccontato così ai giornalisti cremonesi nel corso della conferenza stampa programmata al Centro Sportivo “Giovanni Arvedi”. Introdotto dal direttore sportivo Nereo Bonato, il centrocampista giunto in grigiorosso dal Pisa via Sassuolo, ha spiegato: “Penso di essere giunto a Cremona nel pieno della mia maturità agonistica. Conosco bene la Serie B, ho diverse stagioni alle spalle, mi auguro che questa possa essere quella della svolta dal punto di vista personale”. 
“Il rapporto con mio padre? Ottimo, ho seguito subito il suo consiglio: non sono diventato portiere come lui che ha giocato a buoni livelli – ha scherzato Pinato – Sono un centrocampista duttile, che sa fare entrambe le fasi anche se per caratteristiche preferisco quella offensiva”. La sua esperienza in grigiorosso non può che partire dal lavoro quotidiano con Bisoli e il suo staff. “L’impatto con il mister – ha detto – è stato buono sin da subito e pian piano sto capendo cosa pretende esattamente dai centrocampisti e dalle mezzali. A Pisa ho lasciato una famiglia, ma il capitolo è chiuso: qui ho trovato un ambiente ottimo dove si può lavorare al meglio e mi sto inserendo gradualmente”. Che Cremonese si aspetta di vedere Pinato? “Una squadra che darà battaglia in tutte le partite. La Serie B è un campionato difficile e lungo, dovremo partire bene ma con i piedi ben piantati a terra perché questa non è la categoria dei proclami. Per far bene non si può prescindere da uno spirito positivo”. L’ultima battuta è riservata ad Inzaghi: “E’ stato importante nel mio percorso di crescita. Lo conosco praticamente da sempre, perché giocava con papà all’Atalanta. Gli faccio gli auguri per la stagione che sta per iniziare”.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Articoli correlati



Altre notizie Cremonese

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy