HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
  HOME tb » cremonese » PRIMO PIANO
Cerca
Sondaggio TMW
MERCATO: QUAL E' IL COLPO MIGLIORE?
  MAXI LOPEZ - CROTONE
  KASTANOS - PESCARA
  CIOFANI - CREMONESE
  CERCI - SALERNITANA
  SCUFFET - SPEZIA

Cremonese, Castrovilli: "Mi piacerebbe giocare qui per la terza stagione..."

22.05.2019 19:00 di Christian Pravatà   
Fonte: www.uscremonese.it
Cremonese, Castrovilli: "Mi piacerebbe giocare qui per la terza stagione..."
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La crescita umana e calcistica, il gol più bello, i mesi difficili lontano dal campo per infortunio, l’amore per la Cremo e i suoi tifosi, l’emozione della chiamata in azzurro, il legame solido con Brighenti. E’ un Gaetano Castrovilli a tutto campo quello che affronta la conferenza stampa di fine stagione. “In queste due stagioni – spiega il talento di Minervino Murge – sono cresciuto molto da tutti i punti di vista e ci sono riuscito grazie alla società, ai compagni di squadra e ai tifosi”. Campionati significativi quelli trascorsi in grigiorosso, con 52 presenze e 5 gol in Serie B e l’esordio con l’Under 21 di Di Biagio. “Certo – rivela “El Castro” – mi piacerebbe poter giocare una terza stagione con la Cremonese, ma è anche vero che ora torno a Firenze, in una società importante. Non conosco il mio futuro, ma la prospettiva è sempre la stessa: far bene. Sono un ragazzo umile, ci metto sempre grande impegno, spero di potercela fare anche in questa occasione”.
Intanto resta da assaporare fino in fondo l’esperienza grigiorossa: “I momenti significativi sono stati molti, quello più bello è senza dubbio il gol di Livorno. Quel gol mi ha dato una gioia immensa anche perché è servito a cancellare il periodo buio dell’infortunio. Stare lontano dai campi per così tanto tempo è stato difficile, ancora oggi vorrei ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicini in quei giorni, a cominciare dai compagni di squadra che con i loro messaggi mi incoraggiavano quotidianamente. Altrettanto bella è stata la cavalcata finale, 10 partite giocate alla grande che ci hanno permesso di sfiorare i playoff. C’è un po’ di rammarico per non essere riusciti a centrare l’obiettivo, ma resta lo spirito di un gruppo che ha saputo ricompattarsi nella difficoltà”. E poi la Nazionale: “Grazie alla Cremo è arrivata la chiamata con l’Under 21 – sottolinea Castrovilli – Una grande emozione, ora spero in un’ulteriore telefonata del commissario tecnico”. L’ultimo pensiero è per il compagno con il quale ha legato maggiormente in queste due stagioni. “Con bomber Brighenti – svela il centrocampista offensivo – è nato un rapporto speciale. E’ stato come un fratello maggiore, quasi un padre: ci sentiamo tuttora”.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Articoli correlati



Altre notizie Cremonese

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy