HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
  HOME tb » cremonese » PRIMO PIANO
Cerca
Sondaggio TMW
Padova e Foggia in crisi, di chi è la colpa?
  Mister
  Giocatori
  Società

Cremonese, Rastelli: "Sono in discussione dal primo momento. Mercato? Vedremo cosa si potrà fare"

26.12.2018 22:00 di Christian Pravatà   
Fonte: www.cuoregrigiorosso.com
Cremonese, Rastelli: "Sono in discussione dal primo momento. Mercato? Vedremo cosa si potrà fare"
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Rastelli ai microfoni di Cuoregrigiorosso.com commenta il 3-2 subito dalle rondinelle al 90′, rivelando che aveva preparato così la partita: resistere nella prima frazione di gioco per poi uscire fuori nella ripresa: «Nel primo tempo volevamo contenere per gestire le 3 gare in 8 giorni. Serviva risparmiare energia nella ripresa per accelerare e vincere. Però nei loro due tiri hanno fatto gol e la strada è andata in salita».  L’ingresso di Piccolo dopo l’intervallo ha cambiato le sorti della gara (Paulinho fuori per un dolore al polpaccio): «Nella ripresa abbiamo cambiato modulo di gioco, abbiamo trovato dei riferimenti – ha continuato l’allenatore napoletano –. Siamo andati più alti, il gol di Piccolo ci ha dato entusiasmo e fiducia. Siamo stati bravi a continuare e a pareggiarla poi è normale che nel finale eravamo sbilanciati, abbiamo cercato di vincerla e allo stesso tempo il Brescia ha reagito, creando 2-3 occasioni pericolose». Sovviene delusione, tanto che Rastelli credeva quantomeno di portare a casa un punto: «C’è rammarico perché l’avevamo recuperata. Per come ha reagito la squadra avremmo meritato almeno un punto. Sono momenti particolari, delicati, ci gira tutto storto; il Brescia ci ha creduto fino alla fine e alla fine ha vinto, diciamo con merito viste le occasioni che ha creato . Ma, ripeto, anche il pareggio poteva starci». Rastelli è tornato poi sulla questione del modulo con cui la Cremo è scesa in campo, un 3-5-2 particolare che mai aveva sfoggiato prima di oggi: «La formazione iniziale era per contenere e per facilitare i nostri comportamenti in campo. Il primo gol l’abbiamo preso su un cross leggibile, ci siamo fatti surclassare e su palla vagante ci sono arrivati prima. Non conta il modulo ma essere determinati, arrivare primi sul pallone». Il secondo tempo è forse stato il migliore da quando siede sulla panchina grigiorossa: «Abbiamo cambiato atteggiamento, volevamo recuperare la partita, c’è  stata una grande reazione e stavamo portando a casa un punto, ma nel finale riuscivano a puntarci facilmente, arrivando poi primi sulle seconde palle».  Quella di oggi è stata l’ennesima sconfitta di questa stagione e la panchina di Rastelli potrebbe iniziare a scricchiolare: «Io sono in discussione dal primo giorno che sono arrivato, fin da quando è terminata la conferenza di presentazione – ha proseguito l’allenatore grigiorosso, che conosce perfettamente a cosa è legato il destino di chi fa il suo mestiere –. Tutto ruota attorno ai risultati, è lecito che pensiate a queste situazioni» . Resta una gara per concludere una prima parte di stagione decisamente non all’altezza, ben al di sotto delle aspettative: «Spero che la squadra esprimi l’incisività del secondo tempo di oggi anche in futuro – ha aggiunto Rastelli, che domenica sfida il Perugia allo Zini –. Stiamo arrivando alla fine del girone d’andata col fiato corto, con tanti acciacchi e infortuni che hanno condizionato certe scelte e stanno penalizzando il lavoro. Ci rimane l’ultima gara e dobbiamo concludere nel miglior modo possibile». Il mercato è alle porte ed urgono interventi per migliorare la situazione: «Quella di gennaio è una finestra difficile, vediamo ciò che si può fare».  


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Cremonese

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy