HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Magazine
  HOME tb » cremonese » PRIMO PIANO
Cerca
Sondaggio TMW
Padova e Foggia in crisi, di chi è la colpa?
  Mister
  Giocatori
  Società

Cremonese, Rastelli: "Volevamo vincere, ma il pareggio è il risultato giusto"

09.12.2018 21:00 di Christian Pravatà   
Fonte: www.cuoregrigiorosso.com
Cremonese, Rastelli: "Volevamo vincere, ma il pareggio è il risultato giusto"
© foto di Federico De Luca

Massimo Rastelli tecnico della Cremonese ha parlato dopo il pareggio contro il Cittadella: «È stata la partita che vi avevo preannunciato. Difficilissima, con molta densità e ritmi elevati. Tutte qualità per cui il Cittadella ha la classifica che ha. Potevamo vincerla ma anche perderla, quindi il risultato è giusto anche se una vittoria ci avrebbe rilanciato in maniera preponderante. Ci sono stati momenti in cui loro hanno preso il sopravvento, ma noi siamo stati bravi a concedere soltanto occasioni “sporche”, mentre le nostre sono state più costruite».

Finalmente si è rivisto Paulinho per tutto il tempo. Il suo stato di forma, però, è ancora palesemente indietro: «L’ho tenuto in campo perché è un punto di riferimento per i compagni. Qualunque pallone sa sempre come gestirlo. Ora, chiaramente, non è al top. Mi auguro che da qui alla fine possa tornare a esserlo».

I cambi adottati sono sintomatici di una mentalità che sta cambiando: «Non ci tengo a perdere ma non voglio nemmeno far passare ai ragazzi il messaggio di voler cambiare identità. Quindi magari mi limito a fare cambi ruolo per ruolo. Alla fine ho messo Arini centrale perché volevo mezzali che mi dessero più ampiezza. Boultam ha avuto un problema nella rifinitura di ieri, quindi ho aspettato proprio che Emmers finisse la benzina».

Una battuta anche su un Migliore in stato di grazia e su un Castrovilli in giornata no: «Migliore sa leggere il pericolo prima, a volte fa diagonali di 25 metri. Segno di un ragazzo in un grande stato di forma. Su Gaetano, posso dire che ha giocato una grande partita di quantità. E questo lo ha penalizzato sulla qualità. Normale contro un avversario come il Cittadella».

La prossima gara sarà in trasferta a Foggia, proprio dove la Cremo vinse per l’ultima volta lontano da casa: «Sono i corsi e i ricorsi storici (scherza, ndr). Noi scendiamo sempre in campo per i tre punti. Solo così possiamo crescere passo dopo passo».


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Cremonese

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy