HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » cittadella » Cittadella
Cerca
Sondaggio TMW
SERIE B: QUAL E' LA SQUADRA CHE HA DELUSO DI PIU'?
  PARMA
  BENEVENTO
  FROSINONE
  CROTONE
  PORDENONE
  ALESSANDRIA
  SPAL
  PISA
  PERUGIA
  COMO

Cittadella, Marchetti: "C'è grande delusione, ma non è il momento di piangersi addosso. A fine anno faremo le dovute valutazioni..."

04.04.2022 12:44 di Marco Lombardi   
Marchetti
Marchetti

«Le attenuanti e gli alibi li possiamo trovare, perché abbiamo perso due attaccanti di peso e che fanno gioco come Okwonkwo e Tounkara. Ma non mi piace rifugiarmi negli alibi: chi va in campo deve dimostrare qualcosa e questo è venuto a mancare. Non mi sono piaciuti gli ultimi minuti: dopo il pareggio abbiamo perso la testa. Il 2-1 è arrivato sulla seconda ripartenza di fila a tempo scaduto, e la prima era un campanello d’allarme. Serviva mantenere quel minimo di freddezza per capire la situazione: chiudere con un punto ci avrebbe dato serenità anche per il futuro. Volevamo provare a vincerla, siamo saliti in maniera disordinata e l’abbiamo persa, pagando la voglia di fare. In questo momento la squadra non va condannata, ma va aiutata, per provare a giocarsela con dignità. Poi le valutazioni le faremo a fine anno e andremo a vedere chi riconfermare e chi no, analizzando quello che è successo. Ma non è il momento di piangersi addosso: c’è grande delusione, ma bisogna onorare le sei partite che mancano. Contro il Perugia dobbiamo dimostrare che sappiamo voltar pagina e reagire. C’è da “purgare” un bel po’, dopo quello che abbiamo combinato. Mi aspetto la partita dell’orgoglio, la prestazione». Così, dalle colonne de Il Mattino di Padova, Stefano Marchetti, direttore generale del Cittadella, dopo la sconfitta interna con la Ternana.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Cittadella

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy