HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » cittadella » Le interviste di TB
Cerca
Sondaggio TMW
Serie B: giusto rinviare le ultime due gare?
  Si
  No

ESCLUSIVA TB - Cittadella, il dg Marchetti: "Bene le prestazioni, manca qualche punto. Okwonkwo ha tutto per sfondare. Pisa primo non per caso, sarà durissima"

04.11.2021 19:00 di Marco Lombardi   
Marchetti
Marchetti
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Ai microfoni di TuttoB.com è intervenuto Stefano Marchetti, direttore generale del Cittadella.

Com'è il bilancio di queste prime undici giornate del Citta?

"Da un lato è positivo, perchè stiamo disputando buone prove ed esprimendo un gioco brillante e propositivo, dall'altro però non sempre alle prestazioni hanno fatto seguito i risultati. Avremmo certamente potuto avere qualche punto in più, se solo non lo avessimo sperperato anche per errori banali".

A Reggio Calabria un blitz importante, sul campo di una delle squadre più in forma del campionato.

"Contro la Reggina c'è stata una risposta forte del gruppo (squadra e tecnico), però non si è trattato di una partita molto diversa da quella, per esempio, con il Monza. Abbiamo fatto bene in entrambe le occasioni, ma gli episodi sono stati decisivi. In questo momento riusciamo ad avere continuità di prestazioni, ma non di risultati". 

E' una Serie B senza padroni, con una classifica cortissima: anche lei conviene che sia uno dei campionati più difficili degli ultimi anni?

"Assolutamente sì. Sono tantissime le squadre che hanno fatto un mercato per vincere o, quanto meno, per provare a vincere. L'indice di difficoltà si è notevolmente alzato verso l'alto, come si evince proprio dalla classifica corta e dagli organici di altissimo livello delle squadre davanti. Certo, tutti i campionati di Serie B sono difficili, ma questo lo è a maggior ragione".

Cittadella a parte, le squadre del Triveneto se la passano parecchio male... Sorprende, in particolare, il penultimo posto del Vicenza.

"Difficilmente esprimo giudizi sulle altre squadre; non essendo dentro il meccanismo, è complesso capire cosa non funziona: preferisco guardare in casa mia. Detto questo, il Vicenza ha tutti i requisiti per venire fuori dall'impasse: una squadra forte, una società solida e un pubblico strepitoso".

Dalla coda alla testa della classifica: quali le favorite per la promozione?

 "La Cremonese, che dispone di un ottimo organico ed è guidata da un tecnico molto preparato, mi ha fatto una grande impressione; la ritengo una seria candidata al salto di categoria. Ad ogni modo, i veri valori alla lunga emergono e squadre come Parma e Monza, ora leggermente attardate, rientreranno sicuramente in gioco".

Chi sta incantando è Okwonkwo: una felicissima intuizione di mercato.

 "E' un giocatore dotato di qualità importantissime; se inserito nell'ambiente giusto e messo nelle condizioni ideali, può crescere in maniera esponenziale e arrivare a giocare anche in Serie A. Come lui, altri elementi della rosa del Cittadella".

Quanto a Tounkara, il suo infortunio vi costringerà a tornare sul mercato?

 "Mamadou recupererà, lo aspettiamo. Detto questo, abbiamo attaccanti validi e siamo completi anche a livello numerico; non c'è necessità di intervenire, almeno per il momento. Poi a gennaio valuteremo il da farsi".  

Domenica affrontate la capolista Pisa, che ultimamente ha rallentato la sua marcia (3 punti nelle ultime 4): che partita si aspetta?

"Difficilissima. Il Pisa non è in testa per caso, ha un allenatore molto bravo e per noi sarà dura. Troveremo una squadra arrabbiata, che avrà voglia di tornare a vincere per dimostrare tutta la sua forza: darà il 100%, e anche noi dovremo farlo".


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Cittadella

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy