HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » chievo » Chievo Verona
Cerca
Sondaggio TMW
REGGINA: COLPO MENEZ, POTRA' FARE LA DIFFERENZA?
  SI
  NO

Chievo, Aglietti: "Senza sostegni una fetta della B rischia l'implosione"

10.04.2020 12:01 di Marco Lombardi   
Aglietti
Aglietti
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

«Faremo quello che ci diranno. Di fronte alla salute della gente il calcio è secondario». Intervistato dal Corriere di Verona, Alfredo Aglietti, tecnico del Chievo, dice la sua sull’emergenza Coronavirus. «L’Aglietti giocatore si sarebbe già ridotto lo stipendio? Non avrei avuto problemi a rinunciare a uno o due mesi - ha continuato -. Meglio una rinuncia personale che il rischio di avere disoccupati in più. Mi arrabbio quando ci si limita a campioni tipo Ronaldo e non si pensa ai giocatori di C che fanno una vita normale, viaggiano a duemila euro al mese e sono via dalle famiglie ogni weekend. A prescindere dai calciatori, il pallone è un’azienda con tante persone che guadagnano come un lavoratore dell’Ilva o della Fiat, e queste persone vanno tutelate. Esiste una filiera e la disoccupazione alle stelle riguarderà anche il nostro mondo: senza sostegni, da una parte della B in giù si rischia l’implosione». Chiusura sull’eventuale ripresa del campionato: «Si riparte quando si riparte. Torniamo ad allenarci il 15 maggio e il 20 giochiamo? Va bene. Spero che il calcio non tiri fuori interessi personali. Saremo tutti sullo stesso piano».


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Chievo

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy