HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » brescia » Brescia
Cerca
Sondaggio TMW
Serie B: giusto rinviare le ultime due gare?
  Si
  No

Brescia, il saluto di Mateju: "Qui sono diventato uomo. Resterò un tifoso biancazzurro"

03.01.2022 14:30 di Angelo Zarra   
Mateju
Mateju
© foto di Image Sport

Mateju ha deciso, dopo diverse stagioni con la maglia delle rondinelle, di separarsi dal Brescia. Il calciatore intervistato da BresciaOggi ha parlato della sua esperienza in Lombardia: “Ho fatto una grossa cavolata all’inizio (il riferimento è all’incidente che coinvolse lui e Spalek a novembre 2019, ndr) ma poi ho lavorato per farmi perdonare. Dopo gli inizi in Repubblica Ceca ero già stato all’estero, al Brighton, ma l’esperienza di Brescia è stata molto più importante. Sono diventato uomo oltre che calciatore, e sono fiero di essermi dimostrato protagonista in ogni categoria”.

Sul futuro: "Ho dato il massimo fino all’ultimo, poi ho preferito non aspettare il mercato e andarmene subito. Adesso mi guardo intorno senza fretta: non ho procuratori, sarò l’agente di me stesso. Ho offerte anche dalla Serie A, valuterò. Sono grato al Brescia, sono stato bene qui con tutti, ambiente, tifosi, tornerò di sicuro”.

Sul futuro del Brescia: "Con Inzaghi troveremo il Brescia in A l’anno prossimo, me lo auguro perché resto tifoso biancazzurro. Diventare nazionale è stato come realizzare un sogno e penso sia un orgoglio anche per il Brescia. Ogni allenatore mi ha trasmesso qualcosa, per me adesso non cambia giocare in mezzo, a 3 o a 4. L’avversario più temibile è stato Dybala, mentre Palacio è inarrivabile per esperienza, Gastaldello mi ha dato parecchio, Tonali è il futuro dell’Italia a centrocampo”.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Brescia

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy