Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia
tb / brescia / Serie C
Mantova, ten years challenge. Botturi ritorna e porta i virgiliani in Serie BTuttoB.com
domenica 7 aprile 2024, 21:04Serie C
di Claudia Marrone
per Tuttomercatoweb.com

Mantova, ten years challenge. Botturi ritorna e porta i virgiliani in Serie B

Dopo quattordici lunghissimi anni, e varie peripezie societarie, il Mantova - con quattro giornate dal termine della regular season - ha centrato il ritorno in Serie B, quella categoria conquistata con la vetta del Girone A di Serie C, sostanzialmente sempre appannaggio della formazione virgiliana, la più continua tra tutte le "pretendenti al trono". Tra i protagonisti di questo meritato successo sportivo, c'è sicuramente il Direttore Sportivo Christian Botturi, tornato in biancorosso in estate, dieci anni dopo l'esperienza nel vivaio di Viale Te, con un contratto biennale. Perché, come evidenziò in occasione della sua presentazione, " che sia D o Lega Pro, siamo qui per costruire un ciclo".

Iniziato con la riammissione in Serie C dopo la retrocessione dell'anno passato, che ha portato a una sorta di epurazione visto che, come aveva sottolineato sempre Botturi, "non vogliamo chi ha portato il Mantova alla retrocessione"; rosa quindi rifatta, e nuovo tecnico, con l'allievo di De Zerbi Davide Possanzini chiamato a guidare la squadra. D'altronde, il direttore ha dimostrato di vederci lungo anche in quanto ai mister, il lancio di Matteo Andreoletti, il più giovane allenatore professionista, è stato suo.

Associato Adicosp, Botturi muove i primi passi come osservatore dell'Atalanta, salvo poi approdare al Montichiari, dove riveste anche il ruolo di uomo mercato, il medesimo ricoperto al Lumezzane nella stagione 2012-2013. Come già detto, passa quindi alle giovanili del Mantova, a quelle poi dell'Inter e infine al Brescia, dove rimane un quadriennio, nel quale la formazione Under 19 centra le semifinale playoff per conquistare il campionato di Primavera 1, e la prima squadra, allora allenata da Filippo Inzaghi, è in piena corsa per la Serie A. Proprio Inzaghi, si espresse così nei suoi confronti: "Se non avessero mandato via me e Botturi avremmo vinto il campionato". Lo scorso anno, infine, l'esperienza alla Pro Sesto, che chiude il girone di andata al primo posto a pari punti con la Feralpisalò e si conferma poi nella griglia playoff.

La Serie B, allora, mancò, ma adesso è un'altra storia.