Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia
tb / brescia / Serie B
L'ex Sodinha: "Con Cellino il tifoso fatica ad andare allo stadio, ma ho visto un bel Brescia"TuttoB.com
© foto di Federico Gaetano
mercoledì 10 aprile 2024, 17:04Serie B
di Claudia Marrone
per Tuttomercatoweb.com

L'ex Sodinha: "Con Cellino il tifoso fatica ad andare allo stadio, ma ho visto un bel Brescia"

Vittoriosa gara, quella di sabato pomeriggio, per il Brescia, che ha battuto 3-1 il Pisa. Presente allo stadio "Rigamonti"; per la prima volta in stagione, una grande ex, l'attaccante Felipe Sodinha, che ai microfoni di bresciaingol.com ha poi detto la sua su quello che è il momento delle Rondinelle: "Ho visto proprio un bel Brescia. Era da un po’ di tempo che non vedevo una partita allo stadio e devo dire che è stata una bella prestazione quella offerta dalle rondinelle. Ci sono stati un paio di giocatori che mi sono piaciuti particolarmente e che credo siano davvero forti ovvero Bisoli e Bianchi. Anche Galazzi credo abbia fatto una signora partita e mi ha colpito parecchio. Sono giocatori di qualità, ma anche di quantità. Vedere Bianchi finire la partita con i calzettoni abbassati per i crampi fa capire lo spirito di sacrificio, che va oltre al gol e al bellissimo assist. In generale è stato un bel pomeriggio di calcio, anche se i primi venti minuti mi avevano fatto pensare che sarebbe stata una partita da 0-0 finale”.

Arriva poi la nota amarcord: "Ai miei tempi il Rigamonti era spettacolare, ma i bresciani non mollano mai e sono sempre calorosi. Se però devo fare un confronto, quando giocavo io sicuramente sentivo maggior calore. Magari è solo la mia sensazione perché era ciò che provavo quando ero in campo. Eravamo anche aiutati da un presidente come Corioni che amava tantissimo la squadra e di conseguenza anche la gente ci teneva maggiormente. Con Cellino il tifoso fa più fatica ad andare allo stadio".