Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia
tb / brescia / Serie B
Brescia-Pisa 3-1, le pagelle: Moncini trita i nerazzurri, Calabresi horror. Bonfanti, dove sei?TuttoB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
sabato 6 aprile 2024, 16:04Serie B
di Yvonne Alessandro
per Tuttomercatoweb.com

Brescia-Pisa 3-1, le pagelle: Moncini trita i nerazzurri, Calabresi horror. Bonfanti, dove sei?

Risultato finale: Brescia-Pisa 3-1

BRESCIA

Lezzerini 6- Il problema al gomito ormai è alle spalle. Spettatore non pagante nel primo tempo, fa strabuzzare gli occhi alla paratona su D’Alessandro. Per tanto così non intercetta il penalty di Torregrossa, peccato.

Dickamnn 6,5- Punto fermo di Maran, ara la fascia in lungo e in largo. Uomo in più di questo Brescia.

Cistana 6,5- Recupero in extremis di Maran, vince il ballottaggio forte con Papetti. Sempre al limite dell’intervento falloso, il tempismo lo salva. Perde un po’ di lucidità nella ripresa, il giallo accorcia il suo tempo in campo. Dal 76’ Papetti 6- Pensa solo a rafforzare la catena difensiva.

Adorni 6- Chiodo fisso in difesa, battaglia nelle retrovie fin quanto basta.

Jallow 6,5- Impossibile lasciarlo fuori. L’attenzione che impiega per sbarrare Moreo è encomiabile, da quel lato non passa nemmeno un traversone. Muro di cemento armato.

Bisoli 7- Sguscia via sul centrodestra e confeziona l’assist del 2-0. Non si fa pregare per rincasare e dar man forte alla retroguardia. Tanta sostanza e qualità.

Paghera 6,5- Punto di riferimento per dare inizio all’azione. Non teme la giocata, alle volte sbaglia ma per illuminare il sentiero ai suoi. Dal 82’ Van de Looi 5- Entra e combina un disastro grande come una casa. Per sua fortuna nel finale e con tre gol di vantaggio, ma troppo ingenuo sul rientro di Arena.

Besaggio 6,5- Riservato a lui il lavoro sporco, spazza ogni pericolo. Insormontabile. Dal 75' Fares 6 - Forza fresca aggiunta in una zona delicata del campo per arginare le offensive disperate del Pisa.

Galazzi 6,5- Il più ispirato dei suoi in proiezione offensiva. Saltare gli avversari per lui è un gioco da ragazzi, costringe anche al giallo Canestrelli. Come provare a prendere il vento tra le mani: impossibile. Dal 81’ Fogliata s.v. - Minuti finali per opporsi all’arrembaggio finale del Pisa.

Bianchi 7,5- Quando scatta in contropiede serve un babà a Moncini per il gol. E finalmente ritrova la firma personale, spezzando un digiuno che durava dal 23 dicembre. Chapeau. Dal 75’ Bjarnason 6- Semplice amministrazione dell’ultimo quarto d’ora.

Moncini 8 - Come assorbire l’assenza di bomber Borrelli. Quando ha palla tra i piedi trova la porta con estrema facilità. Dal tocco morbido su Loria al tris nel finale per chiudere i giochi. Che impatto.

Rolando Maran 7,5- Difendere con le unghie e con i denti l’ottavo posto sudato è la missione della giornata. Non è mai stato l’obiettivo di partenza del club, eppure con questo 3-1 manda un segnale fortissimo anche alle altre interessate ai playoff in testa. E spedisce a -5 il Pisa.

PISA

Loria 5- Pungiball del Brescia. Il rimbalzo del tiro di Moncini lo mette fuori causa, incolpevole sul raddoppio di Bianchi, deve digerire anche la doppietta dell'11 biancazzurro.

Calabresi 4,5- Impreciso in impostazione, astuto negli anticipi sugli attaccanti avversari. Ma quel retropassaggio sanguinoso spiana la strada al gol di Moncini. Poi Bianchi gli ruba caramelle e tempo sul 2-0.

Caracciolo 5- Fa a spallate con Moncini, ma lascia troppo spazio a Bianchi nella corsa all’indietro sul gol incassato. Aquilani lo toglie per l’ammonizione ricevuta, pendente sulla sua testa. Dal 46’ Leverbe 5- Pronti-via e rimedia un giallo pesantissimo: salterà la Feralpisalò. Pasticcia al tris di Moncini.

Canestrelli 5,5- Un mix di esperienza e scelte giuste, preso in contropiede da Moncini sulla rete dell'1-0. Dal 60’ Tramoni 6,5- Qualche imbucata geniale, sfila via a Dickmann un paio di volte. Gli manca solo il gol.

D’Alessandro 6- Troppo bloccato nel primo tempo, prova a farsi perdonare nella ripresa ma Lezzerini gli sbatte la porta in faccia. Non si può dire che non si sia speso.

Esteves 6- Tecnica nello stretto e scambi rapidi per velocizzare il gioco, uno dei pochi a salvarsi nella fallimentare uscita del Rigamonti. A lungo andare cala fisicamente.

Marin 6- Calma olimpica nel gestire la palla che scotta lì in mezzo. Spende un giallo intelligente nel primo tempo e poi non rischia nulla.

Beruatto 5- Squalificato Barbieri ha la grossa chance di partire titolare. E invece Galazzi lo fa impazzire, spesso è in ritardo e deve ricorrere alle brutte maniere. Quel tiro addosso a Lezzerini un attimo fugace. Dal 76' Hermansson 6 - Bada al sodo senza prendersi rischi inutili.

Valoti 5- Costretto ad abbassarsi spesso per soccorrere il centrocampo, perde qualche palla di troppo e con leggerezza. Aquilani gli concede extra time nella ripresa, ma non serve a nulla. Dal 61’ Torregrossa 6,5 - Ha poco tempo per graffiare la difesa del Brescia. Al rigore piazza il pallone sul dischetto e batte Lezzerini con un sinistro chirurgico.

Moreo 5- Si fa vedere in un paio d’occasioni del primo tempo, ma è troppo poco per continuare. Aquilani lo lascia negli spogliatoi. Dal 46’ Arena 6- Prosegue l’astinenza mensile dal gol, almeno guadagna il rigore che rende meno amara la giornata.

Bonfanti 4,5- Non pervenuto nel primo tempo, cellula morta anche nella ripresa. Perché non levarlo? Solo mister Aquilani lo sa.

Alberto Aquilani 5- Altro che sorpasso sul Brescia. Il suo Pisa finisce per diventare un colabrodo al Rigamonti: prende tre gol e ne segna a malapena uno su rigore, nel finale, con Torregrossa. Ora i playoff sono più lontani, mentre le Rondinelle sono volate via.