HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » benevento » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
SERIE B: IL FROSINONE E' LA SQUADRA DA BATTERE?
  SI
  NO

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 25 novembre

Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti.
01.01.1970 01:33 di Giacomo Iacobellis   
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 25 novembre
© foto di www.imagephotoagency.it
L'INTER ASPETTA ANCORA SKRINIAR, E IL PSG PURE. EMERSON ROYAL PRIMA SCELTA NERAZZURRA SE PARTE DUMFRIES. RABIOT-JUVE, RINNOVO DIFFICILE E IN ESTATE POTREBBE TORNARE PELLEGRINI. MILAN SEMPRE SU ZIYECH, IL REAL MADRID PUNTA LOBOTKA. LA LAZIO VUOLE BLINDARE FELIPE ANDERSON, NO DEL BOLOGNA ALLO SCAMBIO CABRAL-ARNAUTOVIC CON LA FIORENTINA. PISTA ISLANDESE PER LA SALERNITANA

La deadline iniziale era fine ottobre. Passata. Poi Marotta ne aveva fissata una nuova: entro l'inizio del Mondiale. Passato anche quello. Adesso l'Inter punta Natale, come se andare oltre non comportasse un enorme rischio sul futuro di Milan Skriniar. Nel calendario degli incontri in programma fra la dirigenza e l'agente dello slovacco, quattro, manca l'ultimo: se la si guarda da questo punto, la trattativa non è in particolare ritardo sulla tabella di marcia. Rispetto all'ottimismo trascinante di un mese fa, però, i passi avanti sono stati pochi e nulli. Il PSG, che in estate si è visto rifiutare offerte da 50 e rotti milioni, continua intanto il suo corteggiamento silenzioso, forte di un contratto che si avvicina sempre di più agli ultimi sei mesi di vita. All'ottimismo nerazzurro non può rispondere con altrettanto ottimismo, per il semplice fatto che sinora Skriniar non ha mai aperto fino in fondo all'addio a Milano. Però l'accordo con l'Inter non c'è ancora: quello col Paris Saint-Germain sarebbe molto più rapido da trovare.

In casa Inter sono iniziati già i ragionamenti di mercato, soprattutto quelli incentrati verso la prossima stagione. Come noto da giorni il possibile sacrificato sull'altare del bilancio potrebbe essere Denzel Dumfries, olandese su cui è forte il Chelsea e che potrebbe partire per almeno 40 milioni di euro. In casa nerazzurra, in attesa dell'affondo decisivo, secondo il Corriere dello Sport hanno giù à iniziato a guardarsi intorno per trovare un eventuale sostituto e oggi il primo nome sembra essere quello di Emerson Royal: l'ex Betis è un titolare di Conte al Tottenham, ma dalla prossima estate potrebbe non essere più così. E l'Inter vorrebbe approfittarne, magari andando a strappare un prestito con riscatto condizionato. Sullo sfondo anche Singo, esterno del Torino che però parte indietro nelle preferenze rispetto a Emerson Royal.

Il Corriere dello Sport parla della situazione di Adrien Rabiot con la Juventus e torna sulle evidenti difficoltà di un rinnovo di contratto che ad oggi non sembra molto probabile. Fosse per Allegri il giocatore resterebbe, mentre la dirigenza deve ovviamente fare valutazioni a spettro più ampio, non solo dal punto di vista tecnico. Il francese infatti ha uno stipendio di 7 milioni netti a stagione e a certe cifre, vista l'attuale filosofia bianconera, è impensabile credere a un prolungamento, mentre lo stesso giocatore visti l'imminente scadenza e il cartellino a zero punta addirittura ad accrescere le proprie entrate. In questo senso potrebbe andargli incontro la Premier League, soprattutto con l'interesse del Chelsea: per il quotidiano non sono attese sorprese in questo senso a gennaio, mentre a giugno tutto può succedere. Compreso un rinnovo che ad oggi non sembra molto probabile.

Secondo il Corriere dello Sport, a fine stagione Luca Pellegrini potrebbe rientrare alla Juventus visto che non sta trovando troppo spazio all'Eintracht Francoforte, anche per il modo di giocare della squadra tedesca. Proprio la squadra vincitrice dell'Europa League ha messo nel mirino Samuel Iling-Junior, giocatore che si è messo in mostra con i bianconeri prima della sosta che però è ad un passo dal prolungamento del contratto in scadenza nel 2023 coi bianconeri.

La partenza di Joakim Maehle da Bergamo è piuttosto improbabile secondo quanto scrive L'Eco di Bergamo: la Juventus è a caccia di esterni ma cerca occasioni low cost, mentre l'Atalanta chiede almeno 15 milioni per il danese, pagato 10 milioni dal Genk. Difficile una ipotesi di prestito, che sia secco o in diritto di riscatto, oltretutto andando a rafforzare una concorrente.

Non solo Sampdoria su Matias Soulé, talentino di casa Juventus che potrebbe partire in prestito a gennaio in cerca di un maggior minutaggio. Col rientro di Federico Chiesa l'argentino rischia di trovare ancora meno spazio, da qui la possibilità di partenza: nelle scorse ore vi abbiamo raccontato dell'interesse dei blucerchiati, ma secondo il Corriere dello Sport sulle sue tracce ci sono anche Spezia ed Empoli, con la Cremonese più defilata.

Quello di Hakim Ziyech, che negli scorsi giorni ha detto "difficile dire se lascerò il Chelsea a gennaio", resta il nome più caldo per il mercato del Milan. La società rossonera sull'esterno destro d'attacco ha Alexis Saelemaekers e Junior Messias ma vorrebbe un giocatore di spessore internazionale anche per affrontare i prossimi impegni e la rincorsa al titolo in Serie A. Il marocchino ora è impegnato nel Mondiale ma i contatti non si sono fermati e anche con i Blues, il Milan resta attivo. A Londra, anche e soprattutto nella gestione di Graham Potter, Ziyech sta trovando pochissimo spazio. Il Milan vorrebbe proporre a breve giro di posta il prestito con diritto di riscatto per il forte trequartista ventinovenne. Che non ha certo escluso una partenza e che non ha scordato la corte serrata fatta in estate proprio dai rossoneri. E in fondo, anche lo stesso Chelsea potrebbe considerare questo trasferimento un chiavistello per poi avere una sorta di corsia preferenziale in un'altra trattativa. Quella per Rafael Leao a Stamford Bridge...

Stanislav Lobotka è il principale candidato per prendere l'eredità di Luka Modric e Toni Kroos al Real Madrid nella prossima estate. Il centrocampista del Napoli è stato indicato da Carlo Ancelotti, che lo sta seguendo costantemente nella sua evoluzione al Napoli, al proprio presidente Florentino Perez. Dopo gli acquisti dei francesi Tchouameni e Camavinga, l'idea sarebbe quella di inserire esperienza, sì, ma anche geometrie per una mediana che è fortissima fisicamente ma che, appunto, perderà due dei suoi punti cardine nell'organizzazione di gioco.

In vista della prossima estate il Napoli sta progettando di sistemare le fasce d'attacco con due nomi ad effetto come Adama Traoré e il giovane talento del Betis Luiz Henrique. Per il primo a giugno si potrebbe trattare per un acquisto a parametro zero, idea che attrae Giuntoli che comunque dovrebbe fargli spazio. In tal senso, è Hirving Lozano l'indiziato numero uno a partire, con il messicano che ha il contratto in scadenza nel 2024 e non pare intenzionato a rinnovare. A riportarlo è La Gazzetta dello Sport.

Secondo quanto riferito da Il Tempo, il Valencia eserciterà il diritto di riscatto per acquistare il cartellino di Justin Kluivert dalla Roma. L'olandese vuole restare in Spagna e Gattuso è convinto delle sue qualità e lo vuole confermare senza indugi. Serve trovare un'intesa sul prezzo, ma di questi tempi anche una proposta da 10 milioni, bonus compresi, sarebbe più che ben accetta in casa giallorossa.

Il Corriere di Roma parla del rinnovo di contratto di Felipe Anderson, che sta trattando con la Lazio il prolungamento del suo accordo, ora in scadenza nel 2024. La collaborazione dovrebbe continuare fino al 2027, quando avrà 34 anni. Arriverebbe così a un totale di 11 stagioni in biancoceleste, che sarebbe, a quel punto, un terzo della sua vita. Sia lui che la Lazio vogliono trovare l’accordo, già nelle prossime settimane potrebbero raggiungerlo. Felipe potrebbe strappare un aumento di stipendio: dovrebbe passare dai due milioni che percepisce attualmente a una cifra vicina ai tre milioni.

Tre gol e due assist alla prima vera stagione in Serie A ma soprattutto la personalità di un veterano. Lorenzo Colombo è l'ennesima intuizione di Pantaleo Corvino e del Lecce. Il direttore sportivo dei salentini ha deciso si farlo crescere alle spalle di Assan Ceesay, è riuscito a ritagliarsi il suo spazio grazie anche al coraggio di Marco Baroni. Il tecnico non ha avuto timori nel lanciare lui e gli altri giovani, per età o esperienza nella massima serie, e le prestazioni di Colombo lo hanno ripagato. Il Lecce, convinto dalle prestazioni del classe 2002, non ha dubbi. Sfrutterà subito il diritto di riscatto che gli permetterà di confermare e di acquistare di fatto il centravanti ora in prestito dal Milan. La società rossonera, lungimirante, si è però riservata un controriscatto che valuterà poi in vista dell'estate. Con una certezza. La scelta di Lecce ha fatto bene a tutti. E ha lanciato Colombo come centravanti da Serie A.

Se partirà Sambia, non è affatto escluso che la Salernitana possa rimpolpare con altro elemento la batteria di giocatori da schierare sulle fasce. Intriga l’islandese Alfons Sampsted, che a fine 2022 si libererà a costo zero dal Bodo Glimt: lo rivela Il Mattino.

La scorsa estate, per parecchie settimane, Joao Pedro era stato obiettivo di mercato del Torino. L'attaccante ex Cagliari è poi volato in Turchia per firmare col Fenerbahce, ma ora potrebbe riaprirsi la pista granata in vista di gennaio: il Torino lo vorrebbe in prestito, così come la Sampdoria, altra squadra interessata a lui. Il Fenerbahce sta valutando il da farsi dopo l'investimento da 5 milioni più bonus dell'estate, ma i numeri al momento non sono così convincenti come in Sardegna, visto che Joao Pedro ha messo a referto un gol e un assist in 10 presenze. E anche lo stesso giocatore sarebbe combattuto fra la voglia di emergere in Turchia e quella di tornare a calcare i campi di Serie A. Questo il punto di Tuttosport.

La Fiorentina osserva da vicino Marko Arnautovic, ma il Bologna fa muro. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, il responsabile dell'area tecnica rossoblù, Giovanni Sartori, non ha infatti preso in considerazione la proposta del club viola che - da tempo - ha messo gli occhi sull'attaccante austriaco: scambio di prestiti con Arthur Cabral in Emilia e riscatto fissato a 12 milioni di euro. Il Bologna non ha attivato la connessione anche perché - come già successo con Manchester United e davanti al sondaggio Juve l’estate scorsa - Arnautovic resterà.

CHALOBAH HA RINNOVATO COL CHELSEA, IL BORUSSIA DORTMUND PREPARA UN RINNOVO CON RIDUZIONE DELLO STIPENDIO PER REUS

Trevoh Chalobah ha firmato il rinnovo di contratto con il Chelsea fino al 2028 con opzione in favore dei Blues fino al 2029. A rendere nota l'ufficialità è lo stesso club inglese, che lo ha annunciato sul proprio sito ufficiale. In passato il difensore inglese è stato accostato anche a Inter e Milan.

Secondo quanto riportato da Bild in Germania, il Borussia Dortmund nelle prossime settimane proporrà il rinnovo di contratto a Marco Reus, attualmente in scadenza nel giugno del 2023, ma lo farà con un'offerta al ribasso rispetto all'attuale accordo con lo sfortunato giocatore tedesco che è stato costretto a saltare il Mondiale per infortunio.

TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Benevento

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy