HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
  HOME tb » benevento » NEWS
Cerca
Sondaggio TMW
CREMONESE: SERVIVA IL CAMBIO IN PANCHINA?
  SI
  NO

IL GIORNO DI GORI

La Strega rovina la festa del Brescia. Doppietta artistica di Armenteros. Gori para il rigore di Donnarumma. E adesso testa ai playoff!
11.05.2019 17:45 di Federica Bozzi    per tuttobenevento.it   articolo letto 18 volte

Va in scena al Rigamonti l’ultima di campionato tra un Brescia festoso per la promozione in Serie A ed un Benevento già proiettato alla semifinale dei playoff.

Primo tempo caratterizzato da un gran bel gioco con il Brescia che va in vantaggio al minuto 6 per autogoal di Di Chiara. Il Benevento ormai è maturo e lo dimostra andando subito a ristabilire il risultato con un grintoso Armenteros (8’). Da questo momento più che una partita di calcio andrà in scena una partita di tennis con il Brescia che batte (Bisoli,30’) e la Strega che risponde (Insiegne, 36’).

La prima porzione di gioco si chiude sul risultato di 2-2.

Squadre in campo per l’ultimo atto ed è subito eurogoal di Armenteros. Lo svedese giallorosso firma la sua prima doppietta con un goal di tacco. Il Brescia non ci sta a perdere nel giorno della sua festa e farà di tutto per recuperare la partita ma non ha fatto i conti con Gori: sarà proprio il portiere giallorosso il vero protagonista di questo secondo tempo andando anche a parare il “generoso” rigore battuto dal capocannoniere Donnarumma.

Finisce al Rigamonti sul risultato di 2-3 con un Benevento che ha dimostrato di essere una squadra capace di un bel gioco e degna protagonista di questo campionato di Serie B. Come pesano adesso quelle sconfitte contro le cenerentole della classifica.

La squadra del presidente Oreste Vigorito, alla sua seconda esperienza in serie B, si ritrova a dover affrontare, ancora una volta, i playoff per conquistare la serie A.

IN ATTESA DEL MATCH

Mentre sugli altri campi si deciderà il futuro di molti dei protagonisti di questa Serie B dal format anomalo, allo stadio Rigamonti andrà in scena un match tranquillo tra un Brescia, ormai tra le big del campionato nostrano, ed un Benevento certo di avere in tasca la sua semifinale dei playoff

Partita di sperimentazione per mister Bucchi che potrà risparmiare i diffidati Caldirola, Coda e Viola, dando spazio ad altre pedine della rosa, anche in valutazione dei prossimi impegni.

Grande ritorno di Gori tra i pali. Alla bandiera del Benevento, uno degli immortali delle doppie promozioni, alla sua prima stagionale è stata affidata la fascia di capitano. Che mister Bucchi lo ha lanciato nella mischia in valutazione di un ruolo da protagonista per i playoff?

Giornata storica anche per la prima presenza in Serie B di un assistente donna: Maria Marotta.

FORMAZIONI

Il Benevento scende in campo con il 4-3-1-2: Gori; Di Chiara, Antei, Volta, Letizia; Buonaiuto (Improta, 76’), Crisetig, Tello ; Vokic (Goddard, 80’); Insigne, Armenteros (Bandinelli, 67’).

Il Brescia opta per il 4-3-1-2: Alfonso; Mateju, Romagnoli, Cistana, Sabelli; Bisoli, Tonali (Viviani, 59’), Dessena(Spalek,73’); Tremolada (Lancini, 82’); Donnarumma, Torregrossa.

PRIMO TEMPO

Primo tempo adrenalinico tra due squadre che stanno dimostrare di saper giocare un calcio di alto livello.

Bastano tre minuti ai padroni di casa per portarsi in vantaggio grazie a Torregrossa…No, un attimo, è autogoal di Di Chiara. Ecco perché il 7 giallorosso non si vedeva più in campo! Il difensore classe ‘93 si è spesso dimostrato inaffidabile, ma è un vizietto che si trascina dalla scorsa serie A.

Brescia 1-0 Benevento

Ci penserà un inarrestabile Armenteros (8’) a ristabilire l’equilibrio segnando la sua terza rete di campionato su assist di Vokic.

Brescia 1-1 Benevento

Le due formazioni si sfidano a colpi di ripartenze. Giornata impegnativa per entrambe i portieri in campo.

Alfonso ci mette la mano e arresta lo scatto di Armenteros (25’), toglie la gioia del goal ad Insigne e si fa trovare fin troppo pronto sulla conclusione ravvicinata di Buonaiuto (32’).

Grande azione del capitano giallorosso trentanovenne che al 27’ infrange i sogni di vantaggio del Brescia da un’ottima punizione. Gori dimostra di essere una garanzia tra i pali peccato che il portiere tarantino non potrà nulla contro il colpo di testa di Bisoli (30’).

Brescia 2-1 Benevento

Ottima partita per Insigne che prima sfida Alfonso cercando un goal di testa (minuto 21) e poi serve uno splendido assist per Armenteros, ma ancora Alfonso fa bene il suo mestiere (minuto 24). Sarà proprio il gioiellino napoletano a firmare il pareggio regalandosi un gran bel goal nel giorno del suo compleanno (35’).

Brescia 2-2 Benevento

SECONDO TEMPO

Squadre in campo ed è subito vantaggio del Benevento con un capolavoro di Armenteros che al 52’ si esibisce in un controllo palla e poi tacco micidiale che lascia inerme Alfonso. Il Rigamonti applaude lo svedese giallorosso che ringrazia con un inchino e festeggia così la sua doppietta artistica.

Brescia 2-3 Benevento

I padroni di casa non ci stanno a chiudere la stagione con una sconfitta proprio nel loro giorno di festa e si affacciano spesso nella metà campo dei sanniti senza finalizzare prima con Bisoli poi con Tremolada per Donnarumma ma Batman Gori, da vero supereroe, difende la sua porta ed il vantaggio della Strega.

Bucchi tenta l’ennesimo esperimento che, con l’ingresso di Bandinelli per Armenteros, posiziona Vukic come seconda punta al fianco di Insigne. Lo sloveno finirà la sua gara al 80’ per dare spazio a Goddard ma con la sua ottima prestazione si è conquistato un possibile posto tra i protagonisti del prossimo impegno del 26 maggio, sempre se le vicende giudiziarie del Palermo non dovessero far slittare i playoff.

Un secondo tempo dai ritmi decisamente più calmi rispetto alla frenesia iniziale con un Brescia più pressante rispetto alla Strega impegnata a difendere il vantaggio.

Al minuto 87’ Torregrossa conquista il settimo rigore di stagione per il Brescia; forse eccessiva la decisione del direttore di gara che, per un fallo di Bandinelli neanche poi così grave, concede la massima penalità. Da dischetto Donnarumma. Sul campo del Brescia cala il silenzio. Il fischio dell’arbitro echeggia mentre il numero 9 carica il tiro ma Gori, a 39 anni, para il tiro del capocannoniere di questa serie B.

Caro mister Bucchi, se non lo hai ancora capito ecco il tuo portiere per i playoff!

E dopo 50 minuti di gioco si chiude questo campionato di Serie B stagione 2018/2019 con il risultato di Brescia 2-3 Benevento.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Benevento

Le più lette
   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy