Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia
tb / bari / In Primo Piano
Iachini: "Non possiamo sottovalutare il Sudtirol. Tempo non ne abbiamo, Menez e Nasti..."
giovedì 22 febbraio 2024, 16:15In Primo Piano
di Raffaele Digirolamo
per Tuttobari.com

Iachini: "Non possiamo sottovalutare il Sudtirol. Tempo non ne abbiamo, Menez e Nasti..."

A due giorni dalla partita contro il Sudtirol, il tecnico biancorosso Giuseppe Iachini ha presentato la gara in conferenza stampa: "Non dobbiamo sottovalutare il Sudtirol, è un gruppo che lo scorso anno ha fatto la semifinale playoff, a gennaio sono arrivati giocatori importanti come Kurtic e Molina, che in questa categoria fanno avere un grosso salto di qualità. Dobbiamo andare lì con personalità, mi aspetto il giusto atteggiamento e determinazione".

Il tecnico ha continuato: "Voglio che giocare in trasferta non sia diverso, ma che ci siano costanti passi avanti. Le risposte le avremo solo dopo la sfida, anche io sono curioso di verificare le eventuali differenze fra giocare in casa e fuori. Se si vuole arrivare in alto non devono esserci, dobbiamo continuare a lavorare per migliorare giorno per giorno e accelerare, visto che di tempo non ne abbiamo tanto. Dobbiamo diventare squadra a tutto tondo, ci stiamo lavorando, abbiamo margini di crescita nelle conoscenze".

Sugli obiettivi: "Sono abituato a giocare una partita per volta, a me interessa diventare una squadra. Oggi stiamo studiando e ci stiamo conoscendo".

Chiosa finale sull'atteggiamento di Nasti da subentrato: "Se non entrano così, peggio per loro (sorride, ndr). Facciamo un gioco di squadra, con i cinque cambi chi subentra può cambiare la partita in positivo o in negativo".

Su Menez: "Mi sarebbe piaciuto allenarlo senza un crociato rotto, ha dovuto inserire un crociato artificiale per tornare il prima possibile. Del Piero per tornare ci mise un anno, noi questo tempo non l'abbiamo, per questo stiamo provando a fare lavori specifici, il ragazzo sta rispondendo bene ed è partecipativo".