HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » ascoli » Ascoli
Cerca
Sondaggio TMW
REGGINA: COLPO MENEZ, POTRA' FARE LA DIFFERENZA?
  SI
  NO

Ascoli, Dionigi: "Grande fase difensiva. Eramo ha meritato il gol"

14.07.2020 11:30 di Marco Lombardi   
Fonte: picenotime.it
Dionigi
Dionigi
© foto di Emanuele Taccardi/TuttoMatera.com

L'Ascoli batte anche l'Empoli e continua a risalire la china della classifica: ora sarebbe salvo. Così Davide Dionigi, tecnico dei bianconeri, dopo la gara di ieri sera: "Un passo avanti dal punto di vista della gestione e dell'applicazione tattica. Sapevamo di incontrare una squadra forte al pari del Benevento che gioca un buon calcio. Mi è piaciuta l'applicazione mentale dei ragazzi. Rispetto alla partita con la Salernitana ho cambiato quattro giocatori perchè avevo bisogno di forze fresche. Chi è subentrato oggi - ieri, ndr - ha fatto benissimo. E' nata la consapevolezza che ci ha portato oltre le nostre possibilità - ha dichiarato Dionigi -.  Eramo ha notevoli qualità tecniche, da quando sono arrivato ci ho parlato e lavorato tanto e ha meritato il gol.Questa era una partita dove serviva una fase di non possesso importante, mi ha dimostrato che non sbagliavo e sono contento per lui come per il rientro di Gravillon dopo l'espulsione, per la conferma di Valentini e per la prestazione di Scamacca che ha dato tutto. Questi sono segnali mentali buoni in una partita che aveva bisogno di grande attenzione. Ho a disposizione difensori molto forti e quando mi hanno contattato per venire qui sapevo che in questo ruolo avrei avuto giocatori che rispecchiavano la mia filosofia di gioco. Il cambio di Ranieri è stato fatto perchè il ragazzo ha speso tanto, non si è mai risparmiato e ha pressato fino alla fine. Abbiamo fatto una grande fase difensiva con alcune situazioni che avevamo provato e con le quali li abbiamo messi in difficoltà riuscendo ad arginare la loro fase offensiva dove potevano creare superiorità numerica. Non ho schierato Trotta perchè un allenatore che sa di giocare ogni due giorni spesso fa scelte in base a quello che i ragazzi danno. Trotta ha fatto tre gol da quando sono arrivato,  con la Salernitana aveva speso tantissimo era stremato e più stanco, quindi ho preferito partire con Scamacca che aveva saltato l'ultima partita. Tutti hanno capito che il bene comune è l'Ascoli e questo è lo spirito giusto per la squadra. Non voglio ancora parlare di salvezza, non ho visto i risultati e ancora oggi mi resta il rammarico della partita di Venezia che per le palle gol e gli episodi non meritavamo di perdere. Con quei tre punti oggi potevamo fare un ragionamento diverso ma ora abbiamo la partita con il Cittadella quindi pensiamo di partita in partita concentrandoci al meglio. Per quanto mi riguarda non voglio parlare di rivincita, a volte gli allenatori fanno esperienze in posti dove ci sono situazioni extra calcio e quando invece sei fortunato e trovi società, direttore e ragazzi che ti permettono di lavorare bene riesci ad avere anche buoni risultati. Penso che dobbiamo lavorare facendo sacrifici, non dobbiamo abbassare la guardia. Voglio che cresca la consapevolezza che abbiamo doti tecniche ma soprattutto umane quindi dobbiamo pensare al bel gruppo che abbiamo creato in questo poco tempo".


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Ascoli

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy