HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » ascoli » Serie B
Cerca
Sondaggio TMW
SERIE B: GIUSTO ESONERARE LIVERANI E CLOTET?
  SI
  NO

Ribaltone in casa Genoa: via Blessin dentro Gila a tempo. Le aperture dei quotidiani

01.01.1970 01:33 di Tommaso Maschio   
Ribaltone in casa Genoa: via Blessin dentro Gila a tempo. Le aperture dei quotidiani
© foto di DIP FABIO DIPIETRO
“Ripartenza Genoa. Blessin Via, Gilardino in panca. Sondaggi per Ranieri e Bjelica”. Così La Gazzetta dello Sport apre la pagina dedicata alla Serie B con il ribaltone in casa ligure che ha visto il tecnico tedesco esonerato dopo l’ennesima sconfitta, in casa col Cittadella, e l’arrivo sulla panchina del tecnico della Primavera Gilardino che probabilmente resterà alla guida fino alla sfida con l’Ascoli. “Alexander Blessin è stato esonerato ieri mattina dal Genoa e, al suo posto, è stato promosso ad interim l’ex Alberto Gilardino, attuale tecnico della Primavera del Grifone. Domani toccherà a lui guidare la squadra rossoblù contro il Südtirol al Ferraris. Una soluzione provvisoria, appunto, a conferma del fatto che il club sta valutando la rosa dei candidati, ridotta oggi a tre nomi. Claudio Ranieri, ultimo arrivato nella lista, ma di sicuro il nome più blasonato, il croato Nenad Bjelica e Leonardo Semplici, pure lui oggetto di valutazione della dirigenza.  - si legge nell’articolo - Una scelta complessa, quella del Genoa, con un esonero del tecnico tedesco che era già atteso dopo la disfatta di Perugia. Ma poi, alla fine, aveva prevalso l’idea di dargli un’ulteriore occasione. Scelta poco felice, alla resa dei conti.  Qualcosa si è rotto strada facendo, tatticamente la squadra ha fatto fatica a trovare una sua identità e una quadratura del cerchio anche sul piano tattico. Probabilmente lo stesso Blessin considerava finita la sua avventura genovese: il suo modo di vivere le ultime partite, a Perugia e nell’ultima a Marassi, mostrava un atteggiamento diverso dal passato. Game over, insomma, ma ora bisogna ricominciare. Il gruppo deve ritrovare l’autostima perduta, carburante necessario per riprendere una corsa bruscamente interrotta”.

“Genoa; via Blessin, Gila a tempo. Il tecnico tedesco paga per i soli due punti conquistati nelle ultime cinque partite. Domani il SudTirol, poi uno tra Semplici, Bjelica e Ranieri”. Questa invece l’apertura di Tuttosport sulla vicenda in casa rossoblù: “ Alberto Gilardino è il nuovo tecnico del Genoa ad interim. Alla fine la fiducia ad Alexander Blessin è venuta meno e ieri il club rossoblù dopo un'altra notte di riflessione ha preso la decisione più attesa: l'esonero per il tecnico tedesco. Blessin paga un novembre nero ma soprattutto la mancata reazione della squadra sia a Perugia che contro il Cittadella. - si legge all’interno - L'idea infatti è quella di affidare la squadra ad un allenatore più esperto, e rimangono caldi i nomi di Semplici , Bjelica e Ranieri . Ma l'andamento delle prossime due sfide potrebbe sparigliare le carte in tavola a fronte di una doppia prestazione di livello e con punti”.

Infine il Corriere dello Sport apre con “Genoa, esonerato Blessin. Promosso Gilardino. Cambio in panchina, la società rossoblù si affida all’ex campione del mondo, ora tecnico della Primavera. Sarà una soluzione temporanea, domani c’è subito il SudTirol a Marassi”. Il quotidiano poi analizza il futuro della panchina: “Al Genoa si cambia, dopo quindici partite contraddittorie che non ricalcano affatto il dovere di tornare subito in A. Una condizione presentata anche a Ranieri, nelle ultime ore: salvo andare incontro alle richieste elevate di Sir Claudio. L’esordio di Gilardino deve scacciare i timori che ha questa squadra, magari approfittando dello scontro diretto di domani tra Reggina e Frosinone. La rincorsa alla credibilità passa dai tre punti di domani”.

“Genoa, l’ora di Gilardino” è invece il titolo in prima pagina del Secolo XIX che poi riprende la notizia all’interno: “Blessin esonerato, Gilardino promosso dalla Primavera somani la chance per allontanare le ombre di Ranieri&co.  Due gare, Sudtirol e Ascoli, per non ripetere lo scivolone di Firenze, quello in cui incappò un altro traghettatore, Konko. Che però aveva molta meno esperienza in panchina rispetto al Gila. Subito il Sudtirol, poi l'Ascoli: due gare per guadagnarsi una conferma, a suon di prestazioni e risultati. - continua il quotidiano ligure - Il Grifone volta pagina. Anzi Gila... pagina. Ripartendo dai 23 punti conquistati comunque da Blessin, buon punto di partenza per puntare nuovamente alla Serie A. Perché l'only one year non diventi uno slogan da sfottò ma continui a essere quello che deve essere: la rotta da seguire".

TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Ascoli

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy