VERSIONE MOBILE
 Giovedì 2 Ottobre 2014
PADOVA
PESCARA, LIVORNO E SPEZIA: QUALE PANCHINA RISCHIA DI SALTARE?
  
  
  

PADOVA

Padova, l'enfant prodige Mattia Perin

12.04.2012 17:35 di Federico Errante  articolo letto 1077 volte
Fonte: Gazzetta dello Sport, Alex Frosio/padovagoal
© foto di Alberto Fornasari

Se fosse un cartone animato, e un po’ lo sembra, Mattia Perin sarebbe Ed Warner, il portiere pigliatutto di Holly e Benji. «Per il taglio di capelli gli somiglio, ma lui è molto più forte, vola da tutte le parti», ammette il giovane portiere del Padova. Sarà, ma la paratona di venerdì al 90′ su Bernacci, a Livorno, è roba da cartone animato. «Sono stato fortunato, mi ha tirato addosso», dice il 19enne di Latina, arrivato quest’anno a Padova dal Genoa, con cui ha già vinto uno scudetto Primavera ed esordito in Serie A nella stagione scorsa. Di certo però s’è divertito: non come quella volta che uscì dal campo arrabbiato dopo una partita perché non aveva subìto tiri in porta. «Sono molto cattivo nei miei confronti, ipercritico», dice Mattia.

Enfant prodige Perin è l’enfant prodige dei portieri italiani. Ha esordito nell’Under 21 a soli 17 anni, e ora, a 19, ha avuto la personalità per infrangere il primo comandamento dei numeri uno: per giocare bene, serve la sicurezza assoluta del posto da titolare. Lui invece se la sta giocando da inizio campionato con Pelizzoli (e in parte con Cano), anche se nelle ultime partite Dal Canto sembra aver puntato deciso su di lui: «Come ho convinto l’allenatore? Forse dando sempre il massimo in allenamento, che è l’aspetto più importante, perché poi quello che fai lì te lo ritrovi in partita».

Maturo Famoso per un video su youtube nel quale palleggia con un chewing gum nell’intervallo di Roma-Genoa della stagione scorsa, Perin sembra un giocherellone ma è più maturo della sua età: «È educato e intelligente, quando ci parli sembra uno di 40 anni — racconta il suo agente, Matteo Roggi — e mentalmente ha una marcia in più, non ha paura di nulla e vive la partita con la tranquillità del veterano». La personalità a volte è stata confusa con turbolenza: «Qualcuna l’ho combinata — ammette Perin — ma sono maturato, crescendo capisci che la differenza la fa anche la testa».

Futuro Così, anche le big gli hanno messo gli occhi addosso. Grande amico di El Shaarawy («Siamo stati tre anni insieme, al Genoa e in Nazionale, l’ho sentito anche venerdì scorso, mi ha fatto i complimenti»), sarebbe logico completare il triangolo Genoa-Padova-Milan già chiuso dal Piccolo Faraone (ma c’è anche la Roma). Intanto a fine stagione tornerà al Grifone. «Il Milan? Non so niente e preferisco non pensare al futuro — svicola Perin — ho la testa sul campionato, arrivare ai playoff è importantissimo, poi vedremo».


Altre notizie - Padova
Altre notizie
 

EMANUELE, UN PALERMITANO CHE SALVA CATANIA

Chiedete a un palermitano di salvare Catania, e lui probabilmente vi risponderà con una parolaccia. Chiedete ad Emanuele Calaiò di salvare il Catania e lui vi risponderà come sempre, ossia tirando una freccia con il suo arco. Un rapporto viscerale con il gol,...

TOP E FLOP LATINA-TERNANA

TOP Brosco (Latina): L’ultimo gol in Serie B l’aveva segnato proprio con la maglia della Ternana. Ora, da...

ESCLUSIVA TB - MODENA, MARZORATI A TUTTO TONDO: "SIAMO SOLO ALL'INIZIO, CONTRO IL PERUGIA UN BUON PUNTO. NEL TEMPO LIBERO MI PIACE.."

Abbiamo intervistato in esclusiva il difensore centrale del Modena, Lino Marzorati, per commentare un avvio non esaltante dei...

DRAMMA BALDANZEDDU: IL VIDEO DEL TERRIBILE INFORTUNIO

Drammatico infortunio per il terzino della Virtus Entella Ivano Baldanzeddu che sarà costretto a star fermo dodici...
 
Perugia 14
 
Avellino 11
 
Pro Vercelli 10
 
Bologna 10
 
Frosinone 9
 
Ternana 9
 
Carpi 9
 
Modena 9
 
Trapani 9
 
Bari 8
 
Livorno 8
 
Cittadella 7
 
Latina 7
 
Spezia 7
 
Virtus Lanciano 7
 
Catania 6
 
Crotone 6
 
Vicenza 6
 
Varese 6*
 
Virtus Entella 5
 
Brescia 5
 
Pescara 3
Penalizzazioni
 
Varese -1

   Editore: MICRI COMMUNICATION Norme sulla privacy